Spada (periodo delle migrazioni)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elsa di una spada dell'era di Vendel rinvenuta a Valsgärde

Le spade del periodo delle migrazioni furono uno stato di transizione che partendo da varie antiche spade germaniche (simili alle spade di Hallstatt), attraverso l'influenza della spatha celtica, portarono alla creazione della spada vichinga.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La spada è normalmente liscia o mostra leggere incisioni, e spesso presenta numerose bande con motivi geometrici nella parte centrale. Le else erano spesso costruite con materiali deperibili, e ne sono sopravvissuti pochi esemplari.

I pochi resti ritrovati appartengono alle spade dell'età del ferro germanica (era di Vendel), ed hanno lame lunghe da 710 a 810 mm, e larghe da 45 a 60 mm. Queste spade da combattimento venivano maneggiate con una sola mano, e sfoggiano rebbi lunghi da 100 a 130 mm, e lame che terminano con punte arrotondate.

Spada alemannica del V secolo ritrovata a Villingendorf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Germani Portale Germani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germani