Space Channel 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Space Channel 5
Space Channel 5.jpg
Sviluppo United Game Artists
Pubblicazione SEGA
Ideazione Tetsuya Mizuguchi
Data di pubblicazione Dreamcast
Giappone 16 dicembre 1999
Stati Uniti 4 giugno 2000
Unione europea 6 ottobre 2000
PlayStation 2
Unione europea 15 marzo 2002
Giappone 12 dicembre 2002
Stati Uniti 18 novembre 2003 (SC5 Special Edition)
Genere Musicale
Modalità di gioco Single player, Multiplayer
Piattaforma Dreamcast, PlayStation 2

Space Channel 5 è un videogioco per console, rilasciato in Giappone per Sega Dreamcast il 16 dicembre 1999. Successivamente fu rilasciato negli Stati Uniti il 6 giugno 2000 e in Europa l'8 ottobre 2000. Il produttore del gioco è Tetsuya Mizuguchi, l'uomo che è anche dietro a giochi come Sega Rally Championship, Lumines e Meteos.

La protagonista del gioco è Ulala (un riferimento alla frase "ooh la la"). Il gioco è simile a PaRappa the Rapper e ad altri precedenti giochi di memorizzazione come Simon says dove il computer mostra una sequenza di mosse - passi di danza nel caso di Space Channel 5 - e il giocatore deve copiarli con successo per avanzare.

Space Channel 5 fu pubblicato in Giappone, USA e Europa su Dreamcast ma il seguito, Space Channel 5: Part 2 fu distribuito in Giappone per Dreamcast e PlayStation 2, ma in inglese solo su PlayStation 2 come parte di Space Channel 5 Special Edition.

Space Channel 5: Ulala's Cosmic Attack per il Game Boy Advance fu pubblicato nel 2003 da THQ grazie ad un accordo che ha assegnato a THQ i diritti esclusivi per creare giochi per GBA basati su franchise Sega.

Controversia[modifica | modifica sorgente]

Ad inizio 2003 Lady Miss Kier, ex membro del gruppo musicale Deee-Lite, ha citato in giudizio SEGA accusandola di aver utilizzato senza alcun diritto la sua immagine nella creazione del personaggio di Ulala, protagonista della saga videoludica. Infatti Lady Miss Kier sosteneva che il look basato su tacchi a spillo, minigonne corte e capelli colorati fosse stato copiato dalla sua persona.[1] Lady Miss Kier ha dichiarato che Sega le offrì un pagamento di 16,000 dollari per utilizzare il suo nome, la sua immagine e le sue canzoni nel videogioco, ma lei rifiutò. Solo in seguito ella scoprì che Sega aveva comunque utilizzato la sua immagine e decise dunque di avviare una causa. Ciò nonostante la cantante perse il processo e dovette pagare ai legali di Sega una cifra pari a 608,000 dollari (inizialmente ne erano stati richiesti 763,000).[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lady Kier VS Sega, ladykier.com. URL consultato l'11 dicembre 2006.
  2. ^ "Lady Miss Kier" Hammered With Opponent's Attorney's Fees, legalreader.com. URL consultato l'11 dicembre 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]