SpaceX CRS-2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SpaceX CRS-2
Immagine del veicolo
SpaceX CRS-2 approach1.jpg
Dati della missione
Proprietario NASA
Costruttore SpaceX
Numero di catalogazione 2013-010A
Destinazione ISS
Esito conclusa il 23/05/13
Nome nave Dragon
Vettore Falcon 9
Luogo lancio Cape Canaveral Air Force Station Space Launch Complex 40
Lancio 1 marzo 2013, 15:10 UTC
Orbita LEO
Commercial Resupply Services
Missione precedente Missione successiva
SpaceX CRS-1 SpaceX CRS-3
Sito ufficiale

SpaceX CRS-2 è la seconda missione operativa della Space Exploration Technologies (SpaceX) nell'ambito del programma della NASA Commercial Resupply Services, nonché il quinto volo del vettore Falcon 9 e il quarto del veicolo spaziale Dragon. Questa missione ha visto anche il primo uso della sezione non pressurizzata di Dragon per il trasporto operativo di merci.

Il lancio è avvenuto il 1 marzo 2013, alle ore 15.10 UTC,[1] e Dragon ha completato l'attracco alle 13:56 UTC del 3 marzo.[2] La missione è terminata il 26 marzo con l'ammaraggio della capsula e il suo recupero.

Lancio[modifica | modifica sorgente]

La missione è partita dal Cape Canaveral Air Force Station Space Launch Complex 40, il complesso della Cape Canaveral Air Force Station da cui partono tutti i Falcon 9, alle 15:10 UTC del 1 marzo 2013. Inizialmente doveva essere a inizio anno, ma è stata posticipata a causa del malfunzionamento di uno dei motori Merlin della precedente missione SpaceX CRS-1; ritardando la missione si ha avuto la possibilità di effettuare ispezioni accurate per evitare che il problema si ripresenti.[3][4]

Volo[modifica | modifica sorgente]

Anomalia ai propulsori di assetto di Dragon[modifica | modifica sorgente]

Pochi secondi dopo la separazione del secondo stadio, alle 15:45 UTC, Dragon ha riscontrato un problema tecnico. Tre dei suoi quattro pod di propulsione per il controllo dell'assetto non si sono attivati, e inoltre non ha dispiegato i suoi pannelli solari. In un primo tempo, gli aggiornamenti sullo stato della missione sono stati frammentari, e forniti anche tramite social network: in un messaggio su Twitter, Elon Musk ha scritto: "Issue with Dragon thruster pods. System inhibiting three of four from initializing. About to command inhibit override."[5][6]

Alle 16:12, Musk ha annunciato che avrebbero effettuato un override del comando che inibiva i propulsori,[7] e che non avrebbero dispiegato i pannelli solari finché almeno due pod non fossero stati attivi.[8] Alle 16:40 è stato possibile considerare soddisfatta questa condizione, permettendo quindi il dispiegamento dei pannelli solari.[9][10]

Infine, gli ingegneri della SpaceX sono riusciti a ripristinare la completa funzionalità del veicolo: "Thruster pods one through four are now operating nominally. Preparing to raise orbit. All systems green."[11]

Alle 10:31 UTC del 3 marzo il braccio robotico Canadarm2 della Stazione Spaziale ha agganciato Dragon, e alle 13.56 UTC è stato completato l'attracco al modulo Harmony.

Rientro[modifica | modifica sorgente]

La capsula Dragon è stata sganciata dalla Stazione Spaziale Internazionale il 26 marzo 2013 alle 10:56 UTC, e l'ammaraggio nell'oceano Pacifico è avvenuto alle 16:34 UTC dello stesso giorno.[12]

Carico[modifica | modifica sorgente]

All'andata, Dragon ha portato 575 kg di carico (677 con gli imballaggi), di cui 81 kg erano rifornimenti per l'equipaggio, 348 kg esperimenti scientifici, più 146 kg di altro hardware (pezzi di ricambio, componenti della Stazione, materiale per EVA, ecc.).

Al ritorno, la capsula ha riportato sulla Terra 1210 kg, così ripartiti: 660 kg di esperimenti scientifici, 95 kg di materiale per l'equipaggio, 455 di altro hardware (componenti della Stazione, ecc.).[13]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) ASA Targets March 1 Launch for Next SpaceX Station Resupply Mission, NASA. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) SpaceX Dragon Cargo Ship Docks at Space Station, Space.com. URL consultato il 4 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Successful Dragon Splashdown starts Race against the Clock, spaceflight101.com.
  4. ^ (EN) Worldwide launch schedule, Spaceflightnow, 9 novembre 2012.
  5. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter Thruster Error, Twitter. URL consultato il 01 March 2013.
  6. ^ (EN) SpaceX Dragon Capsule Suffers Glitch After Launch to Space Station, Space.com. URL consultato il 4 marzo 2013.
  7. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter Inhibit Override, Elon Musk. URL consultato il 01 March 2013.
  8. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter Solar Deploy Delay, Elon Musk. URL consultato il 01 March 2013.
  9. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter Solar Deployment Proceeding, Twitter. URL consultato il 01 March 2013.
  10. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter Solar Deployment Success, Twitter. URL consultato il 01 March 2013.
  11. ^ Elon Musk, Elon Musk Twitter All Systems Green, Twitter. URL consultato il 01 March 2013.
  12. ^ (EN) SpaceX Dragon Cargo Capsule Heading Back to Earth, SpaceX. URL consultato il 26 marzo 2013.
  13. ^ (EN) SpaceX CRS-2 Cargo Manifest, NASA. URL consultato il 5 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica