Southern Railway (Gran Bretagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Southern Railway (SR) era una compagnia ferroviaria britannica costituita in seguito al Railways Act del 1921. Collegava Londra con i porti della Manica, il sud-ovest del paese e il Kent.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La rete della compagnia venne costituita per incorporazione di parecchie piccole compagnie precedenti le più grandi delle quali erano la London & South Western Railway,(LSWR), la London, Brighton and South Coast Railway, (LBSC), e la South Eastern and Chatham Railway,(SECR). La Southern Railway aveva avuto inizio come singola società ferroviaria con l'apertura, nel 1838 della London and Southampton Railway. Delle cosiddette Big Four fu quella più piccola con un'estensione complessiva di 3.518 km; il suo traffico fu in gran parte passeggeri con poca rilevanza di quello merci ma ebbe il rilevante merito di avere creata la maggiore quantità di linee a trazione elettrica e di aver creato il primo treno InterCity elettrico tra Londra e Brighton.

La rete della Southern Railway ebbe un ruolo importante nelle grandi operazioni belliche della seconda guerra mondiale, e dell'Operazione Overlord nel 1944. Venne nazionalizzata nel 1948 divenendo parte delle British Railways.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Michael Bonavia, History of the Southern Railway, London, Unwin Hyman, 1987. ISBN 0-04-385107-X.
  • C.F. Dendy Marshall, History of the Southern Railway (revised by R.W. Kidner), London, Ian Allan Publishing, 1963. ISBN 0-7110-0059-X.
  • G.T. Moody, Southern Electric 1909-1963, London, Ian Allan Publishing, 1963.
  • Patrick Whitehouse Thomas David St.John, SR 150: A Century and a Half of the Southern Railway, Newton Abbot, David and Charles, 2002.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti