Sous

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Sous, qui a NE di Taroudant, con alberi di Argan tra campi di cereali

Il Sous, Souss o Sūs(Berbero: Tamazirt n Sus, in arabo: بلاد السوس, bilād al-Sūs) è una regione del Marocco meridionale. Geologicamente si tratta di un bacino del Oued Sous (Asif n Sus), separato dal Sahara dalle catene montuose dell'Anti Atlante. La vegetazione naturale nel Sous è una savana dominata dall'Argan (Argania spinosa), un albero locale endemico che non si trova altrove. Una parte dell'area è attualmente parte del Programma sull'uomo e la biosfera dell'UNESCO, che si propone di proteggere questo habitat unico.

Area ben irrigata, il Sūs è stata una delle regioni più fertili del Marocco per lunghi secoli, nota almeno fin dall'XI secolo e le sue coltivazioni ed esportazioni di zucchero. L'epoca d'oro del Sūs è stato il XVII secolo, durante l'età del regno di Tazerwalt, quando la regione godé di autonomia e fruì dei vantaggi di trovarsi lungo l'itinerario del commercio dell'oro con l'Africa occidentale prospiciente il golfo di Guinea e della vendita di zucchero ai Portoghesi, Olandesi e Inglesi. Il centro per il commercio con l'estero a quel tempo era Agadir, una città a 10 km a nord della foce del fiume Sous.

Il Sūs è abitato da popolazioni berbere. A parte alcune tribù arabofone, la maggioranza degli abitanti è costituita da Chleuh (ašlḥi, Shilha, Sousis), parlanti un linguaggio dialettale berbero chiamato Chleuh, Shilha, o Berbero del Sous (Tashelhiyt o Tasoussit).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Boogert, Nico van den (1997). The Berber Literary Tradition of the Sous: with an edition and translation of 'The Ocean of Tears' by Muḥammad Awzal (d. 1749), Leiden: NINO. (cap. 1, 'The Sous')
  • Montagne, R. (1930). Les Berbères et le Makhzen dans el Sud du Maroc, Parigi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 30°18′N 9°20′W / 30.3°N 9.333333°W30.3; -9.333333