Sossio Aruta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sossio Aruta
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra 600px Rosso e Verde.png Hatria
Carriera
Squadre di club1
1988-1989 Sant'Antonio Abate Sant'Antonio Abate 20 (2)
1989 Cosenza Cosenza 0 (0)
1989-1990 Savoia Savoia 30 (15)
1990-1993 Francavilla Francavilla 77 (13)
1993-1996 Taranto Taranto 84 (37)
1996-1997 Benevento Benevento 28 (9)
1997-1998 Pescara Pescara 19 (3)
1998 Fermana Fermana 7 (4)
1998-2000 Ascoli Ascoli 46 (6)
2000 Foggia Foggia 4 (0)
2000-2001 Benevento Benevento 14 (7)
2001 Puteolana Puteolana 10 (1)
2001-2002 Benevento Benevento 25 (7)
2002-2003 Frosinone Frosinone 30 (15)
2003-2004 Savoia Savoia 17 (9)
2004-2005 Cosenza Cosenza 18 (3)
2005-2006 Cervia Cervia 25 (13)
2006-2007 Comacchio Lidi Comacchio Lidi 24 (30)
2007-2008 Copparese Copparese 28 (25)
2008-2009 Monselice Monselice 19 (9)
2009 600px Rosa e Nero.png Verucchio 28 (3)
2009-2011 Tre Fiori Tre Fiori 34 (16)
2011-2012 Bianco e Rosso.svg Rubierese 39 (19)
2012-2013 Cervia Cervia 11 (7)
2013 La Fiorita La Fiorita  ? (?)
2013 600px Arancio e Nero.png Real Miramare  ? (?)
2014- 600px Rosso e Verde.png Hatria 4 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sossio Aruta (Castellammare di Stabia, 19 dicembre 1970) è un calciatore italiano, attaccante del Hatria. È soprannominato Re Leone.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La parte più significativa della sua carriera è stata l'esperienza di Ascoli in Serie C1. Tuttavia ha disputato anche alcune partite nel campionato cadetto ai tempi del Pescara. Ha militato in diverse squadre del Sud come Benevento, Puteolana, Frosinone ed altre ancora. Proprio a Frosinone viene sanzionato con una pesante squalifica per rissa in campo al termine di un acceso derby con il Latina, vinto dai pontini in casa dei giallazzurri.[2]

Nel 2005 ha partecipato al reality Campioni, il sogno realizzando 13 gol in 25 partite del campionato di Serie D.

Dal 2009 milita nel Tre Fiori, nella massima serie sammarinese. Con questa squadra, nella stagione 2009-2010, ha segnato 21 gol, di cui 14 in campionato (divenendo capocannoniere) e 7 in Coppa Titano, vincendo entrambe le competizioni. A fine stagione la sua squadra si è qualificata per il primo turno preliminare della Champions League 2010-2011.[1] Ha pertanto fatto l'esordio in campo internazionale nella gara di andata persa per 3-0 contro i montenegrini del Rudar Pljevlja il 30 giugno 2010, giocando titolare.[3]

Nell'estate del 2011 si accorda con gli emiliani della Rubierese, giocando in Promozione, l'unica categoria del calcio italiano (assieme alla Serie A) in cui ancora non aveva mai militato.[4][5]

A Gennaio 2014 firma per l'Hatria calcio, squadra militante nel campionato di Promozione abruzzese girone A.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Tre Fiori: 2009-2010
Tre Fiori: 2009-2010
La Fiorita: 2012-2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2009-2010[senza fonte]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

È stato sposato con Rossella, da cui ha avuto due figli, Danielciro e Davide. [1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Sossio Aruta: Da 'Campioni' alla Champions Calciomercato.com
  2. ^ Profilo su campioniilsogno.mediaset.it.
  3. ^ Tre Fiori-Rudar Pljevlja 0-3 Transfermarkt.de
  4. ^ Da "Campioni" a Rubiera ecco il bomber Aruta gazzettadireggio.gelocal.it
  5. ^ Aruta punta a quota 300 «Sono più forte che mai» gazzettadireggio.gelocal.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]