Sorelle Guerriere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'universo fantastico di Warhammer 40.000, le Sorelle Guerriere, conosciute anche come Ordini Militanti dell'Adepta Sororitas, sono il braccio armato dell'Ecclesiarchia, il braccio religioso del Governo Imperiale, meglio conosciuto come Adeptus Ministorum. Dal M36 collaborano strettamente con l'Ordo Hereticus, ramo dell'Inquisizione Imperiale che ha il compito di dare la caccia e distruggere gli eretici e gli psionici non sanzionati.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'origine delle Sorelle Guerriere risale al M36, durante l'Era dell'Apostasia, quando Goge Vandire, che tentò di usare l'Ecclesiarchia per sovvertire il governo Imperiale, trovò un Ordine di Sorelle Guerriere sul pianeta San Leor che si faceva chiamare Figlie dell'Imperatore. Ribattezzate Spose dell'Imperatore, furono impiegate da Vandire come sua guardia del corpo. Quando su Dimmarar la Confederazione della luce guidata da Sebastian Thor denunciò il tradimento di Vandire, la ribellione si diffuse di sistema in sistema fino ad assediare assieme all'Adeptus Astartes l'apostata nel Palazzo Imperiale sulla Sacra Terra. Dopo mesi di assedio l'Adeptus Custodes, la guardia pretoriana dell'Imperatore, convocò Alicia Dominica, comandante delle Spose dell'Imperatore, ed alcune sue fedeli compagne. Le condussero dinanzi al Trono d'Oro e le lasciarono sole. Dopo essere uscite dal sacro luogo raggiunsero le loro sorelle. Per prima cosa rinunziarono al loro nome, nuovamente battezzandosi Figlie dell'Imperatore, cercarono Vandire e, dopo avergli elencato le sue colpe, Dominica lo giustiziò. Dopo quell'evento, Sebastian Thor divenne Ecclesiarca e riformò profondamente l'Imperium. Nel 288.M36 fu promulgato il Decreto Passivo, che proibì all'Ecclesiarchia di avere "uomini sotto le armi" al proprio servizio. Le Figlie dell'Imperatore vennero assorbite nella gerarchia militare ed il loro nome mutato in Ordine Militante dell'Adepta Sororitas, dette anche Sorelle Guerriere, tra i loro compiti c'era quello di controllare l'Ecclesiarchia. Thor, riconoscendo tuttavia il bisogno per l'Ecclesiarchia di avere un qualche genere di forza militare e di polizia interna, affidò questo compito al neonato Ordine, stabilendo la prima base su Venere.

Sebbene non geneticamente modificate o ciberneticamente migliorate come gli Space Marine, le Sorelle Guerriere portano armature pesanti simili alle loro ed hanno un'organizzazione delle unità similare, nonostante le Sorelle prediligano armi basate sul calore e sulle fiamme, per gli effetti 'purificanti' del fuoco. Essendo prive dei notevoli miglioramenti biologici e tecnologici che trasformano un comune essere umano in un sovrumano Space Marine, non possono essere considerate appartenenti alla stessa categoria di "supersoldati" in termini di resistenza e abilità nel combattimento, nonostante le loro corazze ed armi siano paragonabili (e decisamente migliori rispetto quelle di altri "normali" soldati umani, ad esempio degli uomini della Guardia Imperiale). Hanno anche potenti abilità fondate sulla fede che le aiutano a combattere i loro nemici.

Ispirazione[modifica | modifica sorgente]

Si ispirano ai molti ordini cavallereschi dell'Europa Medioevale, ma sia nella cronologia che nei fatti storici sono il meno conosciuto degli eserciti. Essendo un esercito elitario di donne-Zeloti, hanno anche tratti in comune con le Ittiointerpreti dell'Universo di Dune di Frank Herbert, nonostante non abbiano ricevuto l'intenso addestramento ed i riflessi sovrumani per i quali le Ittiointerpreti sono famose.

Nel Gioco[modifica | modifica sorgente]

Le Sorelle Guerriere hanno avuto di recente un aggiornamento minore, e la lista del loro esercito è stata ampliata ed incorporata nel Codex Cacciatori di Streghe. Grazie alla loro similitudine con l'Adeptus Astartes si possono permettere molti equipaggiamenti simili a quelli delle loro controparti maschili. Esse sono, in effetti, meno resistenti e più deboli (fisicamente) degli Space Marines ma hanno un costo inferiore come compensazione.

Nel Gioco l'organizzazione è simile all'Astartes: entrambi hanno un'unità Eroe/Comandante, Squadre Tattiche (rispettivamente, Squadre Tattiche e Squadre di Sorelle Combattenti per Astartes e Sororitas), Squadre d'Assalto equipaggiate con reattori dorsali (Serafine per le Sororitas), Squadre Armi Pesanti (Devastatori e Castiganti rispettivamente), e Squadre Veterane (Celestine per le Sororitas). Le Sorelle Guerriere, tuttavia, non hanno accesso ai mezzi pesanti come Razorback, Predator, Vindicator o Tornado. Il Razorback è sostituito dall'Immolator (similare al Razorback, ma usa lanciafiamme pesanti o mitragliatori requiem o cannoni termici in sostituzione della dotazione di Cannoni Laser standard o Requiem pesanti) e il Tornado è sostituito dall'Exorcist, una piattaforma lanciarazzi multipla che proietta micidiali salve di Missili Exorcist. I Dreadnoughts non sono disponibili, ma con l'aiuto di un prete le Sorelle Guerriere possono richiedere l'uso di Macchine Penitenti, macchine similari ai Dreadnought, meno costose ma più deboli rispetto alle loro controparti Space Marine. Le Macchine Penitenti, che hanno integrato al loro interno un eretico macchiatosi di colpe più gravi di quelle che procurano la condanna all'arcoflagellazione, sono guidate dal suo desiderio di espiazione della colpa e sono incontrollabili proprio come i Dreadnought del Caos.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]