Sofoklīs Venizelos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sophoklis Venizelos)
Sofoklīs Venizelos

Sofoklīs Venizelos (in greco: Σοφοκλής Βενιζέλος; 3 novembre 18947 febbraio 1964) è stato un politico greco, tre volte primo ministro: dal 13 al 26 aprile 1944 (a capo di un governo in esilio al Cairo), dal 23 marzo al 15 aprile 1950 e dal 21 agosto 1950 al 1º novembre 1951.

Secondogenito di Eleftherios Venizelos (figura chiave della politica greca e più volte primo ministro), Sofoklīs combatté nella prima guerra mondiale in Asia minore.

Nel 1920 lasciò l'esercito per essere eletto parlamentare tra le file del partito liberale guidato dal padre. Nel 1941, dopo l'occupazione della Grecia da parte delle truppe della Germania nazista, fu nominato ambasciatore negli Stati Uniti; nel 1943 entrò come ministro nel governo greco in esilio e l'anno successivo venne nominato premier.

Dopo la fine della seconda guerra mondiale tornò in Grecia e divenne vicepresidente del partito liberale (guidato da Themistoklis Sophoulis) ricoprendo anche la carica di ministro nel governo di Georgios Papandreou. Nel 1948 assunse la guida del partito e fece parte di numerosi, brevi, esecutivo guidato da Papandreou e Nikolaos Plastiras.

Controllo di autorità VIAF: 52636628 LCCN: n90723670