Sonniloquio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Sonniloquio
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 307.4
ICD-10 (EN) F51.8

Più noto con la locuzione "parlare nel sonno" che lo descrive, il sonniloquio è una parasonnia, come il sonnambulismo e il bruxismo. Non causa alterazioni qualitative o quantitative del sonno e il paziente si sveglia senza averne il ricordo.

Generalità[modifica | modifica sorgente]

In genere il discorso del sonniloquio inizia con un tono pacato, per diventare man mano più concitato fino a gridare, con contenuti di risentimento e ostilità. Il disturbo può presentarsi in associazione ad altre parasonnie.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

Frequentemente le cause di questo disturbo del sonno sono da rintracciarsi in stress emotivi, depressione e malattie febbrili, ma esso può verificarsi anche in soggetti perfettamente sani.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Sonnambulismo

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bergamasco, Mutani, La Neurologia di Bergamini, Torino, Cortina, 2007.
  • Pavan, Clinica Psichiatrica, Padova, Cleup, 2006.