Songs in A Minor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Songs in A Minor

Artista Alicia Keys
Featuring Jimmy Cozier
Tipo album Studio
Pubblicazione giugno 2001
Durata 63 min : 14 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Soul
Rhythm and blues
Neo soul
Jazz
Etichetta J Records
Produttore Alicia Keys, Brian McKnight, Jermaine Dupri, Kerry Brothers
Registrazione New York (Battery Studios, Unique Studios, The Hit Factory, KrucialKeys Studios), Los Angeles (Larrabee Studios), Atlanta (Southside Studios, Doppler Studio), Glendale, CA (Backroom Studios)
Formati CD
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Dischi di platino 6 Stati Uniti[1]; 1 Italia
- cronologia
Album precedente
Album successivo
(2003)

Songs in A Minor è il primo album dell'artista statunitense Alicia Keys, uno tra i primi ad essere pubblicati dalla J Records nel 2001.

L'album ha debuttato sul mercato vendendo più di 50.000 copie nel primo giorno, 235.000 nella prima settimana, e finora più di dieci milioni in tutto il mondo, il 60% delle quali negli Stati Uniti[2]. Curiosamente, nonostante il titolo dell'album (tradotto Canzoni in La Minore), nessuna delle tracce è in questa tonalità, tranne Jane Doe. Ha segnato l'inizio della carriera discografica della cantante, generando un grande impatto nella discografia mondiale, in quanto in quegli anni l'industria musicale era segnata da boy-bands e da "prodotti commerciali" rivolti ai teen-agers[3]. Lo stile soul, nuovo e musicalmente impegnativo della cantautrice ha riscosso un grande favore sia dal mercato che dalla critica, portando infatti Alicia nel 2002 a diventare la seconda donna dopo Lauryn Hill a vincere 5 Grammy Awards in una sola serata, inclusi due dei quattro più importanti: Best New Artist e Song of The Year. Nel 2013 Songs in A Minor viene inserito da Entertainment Weekly nella classifica dei 100 album più importanti della storia, alla posizione n°57.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Piano & I - 1:50 - (Alicia Keys)
  2. Girlfriend - 3:34 - (Alicia Keys, Jermaine Dupri, Joshua Thompson)
  3. How Come You Don't Call Me - 3:58 - (Prince)
  4. Fallin' - 3:30 - (Alicia Keys)
  5. Troubles - 4:29 - (Alicia Keys, Kerry Brothers Jr.)
  6. Rock Wit U - 5:36 - (Alicia Keys, Tenisha Smith, Kerry Brothers Jr.)
  7. A Woman's Worth - 5:03 - (Alicia Keys, Erika Rose)
  8. Jane Doe - 3:48 - (Alicia Keys, Kandi Burruss)
  9. Goodbye - 4:21 - (Alicia Keys)
  10. The Life - 5:25 - (Alicia Keys, Tenisha Smith, Kerry Brothers Jr.)
  11. Mr. Man (feat. Jimmy Cozier) - 4:09 - (Alicia Keys, Jimmy Cozier)
  12. Never Felt This Way (interlude) - 2:01 - (Brian McKnight)
  13. Butterflyz - 4:08 - (Alicia Keys)
  14. Why Do I Feel So Sad - 4:25 - (Alicia Keys, Warryn Smiley Campbell)
  15. Caged Bird - 3:02 - (Alicia Keys)
  16. Lovin' U (hidden track) - 3:48 - (Alicia Keys)

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2001)[4][5] Posizione
raggiunta
Canada 2
Paesi Bassi 1
Germania[6] 2
Irlanda 5
Norvegia 12
Svezia 10
Svizzera 3
U.S. Billboard 200 1
U.S. Billboard Top R&B/Hip-Hop Albums 1
Classifica (2002) Posizione
raggiunta
Australia 3
Austria 4
Belgio (Fiandre) 8
Belgio (Vallonia) 10
Danimarca 4
Finlandia 8
Francia 12
Ungheria[7] 18
Italia 4
Nuova Zelanda 4
Regno Unito[8] 6

Certificazioni[modifica | modifica sorgente]

Paese Riferimento Certificazione
Australia ARIA 2xPlatino[9]
Belgio Ultratop Oro[10]
Canada CRIA 4xPlatino[11]
Danimarca IFPI Oro[12]
Francia SNEP Platino[13]
Germania IFPI Platino[14]
Olanda NVPI 2xPlatino[15]
Regno Unito BPI 3xPlatino[16]
Svizzera IFPI 2xPlatino[17]
USA RIAA 6× Platino[18]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Dall'album sono stati estratti quattro singoli: Fallin', A Woman's Worth, How Come You Don't Call Me e Girlfriend. Fallin’ ha avuto un successo straordinario, raggiungendo la vetta di molti paesi e diventando probabilmente il suo cavallo di battaglia. La canzone viene premiata come canzone dell’anno e miglior canzone R&B ai Grammy Awards del 2002. A Woman's Worth parla dei diritti delle donne ed è il secondo singolo estratto. Ha avuto un successo simile al precedente, anche se minore in termini di vendite. How come you don't call me è una cover di Prince, che originariamente la eseguiva in falsetto. La versione di Alicia è stata molto apprezzata e per questo l'artista è stata definita da alcuni critici la versione femminile del celebre cantautore. Girlfriend, essendo il singolo di chiusura, ha avuto meno successo rispetto ai precedenti.

Remixed & Unplugged In A Minor[modifica | modifica sorgente]

Un anno dopo la pubblicazione di Songs in A Minor, viene pubblicata una ristampa, Remixed & Unplugged in A Minor, contenente alcune delle tracce originarie remixate e/o in versione unplugged (queste ultime registrate alla Key Arena di Seattle il 10 agosto 2002).

Remixed[modifica | modifica sorgente]

  1. Girlfriend (KrucialKeys Sista Girl Mix) 3:27
  2. Gangsta Lovin' (Eve featuring Alicia Keys) 3:59
  3. Fallin' (feat. Busta Rhymes & Rampage) 3:56
  4. A Woman's Worth (Remix) 3:20
  5. Butterflyz (Roger's Release Mix) 3:54
  6. Troubles (J-Jay & Chris Lum Bootleg Mix) 4:24
  7. How Come You Don't Call Me (Neptunes Remix) 4:23
  8. Fallin' (Ali Version) 4:30

Unplugged (acoustic live at Seattle (Washington))[modifica | modifica sorgente]

  1. Moonlight Sonata/L'Interludio, Ambivalente/Ain't Misbehavin' 2:22
  2. Goodbye 2:49
  3. Never Felt This Way 1:45
  4. Butterflyz 0:52
  5. Caged Bird 2:03
  6. I Got A Little Something For You 1:45
  7. Someday We'll All Be Free 6:24

La versione della ristampa di Girlfriend è quella usata nel video del singolo, mentre la seconda versione di Fallin' (traccia 8) è una versione particolare usata nel film Alì con Will Smith.

Note[modifica | modifica sorgente]