Son de mar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Son de mar
Sondemar-BigasLuna.png
Leonor Watling e Jordi Mollà in una scena del film
Titolo originale Son de mar
Paese di produzione Spagna
Anno 2001
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, erotico
Regia Bigas Luna
Soggetto Manuel Vicent (romanzo)
Sceneggiatura Rafael Azcona
Produttore Andrés Vicente Gómez
Casa di produzione Lola Films
Fotografia José Luis Alcaine
Montaggio Ernest Blasi
Effetti speciali Reyes Abades
Musiche Piano Magic
Scenografia Pierre Thévenet
Costumi Macarena Soto
Trucco Mariló Osuna
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Son de mar è un film del 2001 diretto da Bigas Luna, tratto dall'omonimo romanzo di Manuel Vicent.

Ha ricevuto due candidature ai Premi Goya, per la migliore sceneggiatura non originale e il miglior attore non protagonista a Eduard Fernández.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una cittadina spagnola vicino a Valencia arriva Ulises, un attraente professore di letteratura al liceo con la passione per il mare, la pesca e le barche. Prende alloggio in una pensioncina e lì viene sedotto da Martina, la giovane e solare figlia dei proprietari anch'essa innamorata del mare, stregata dal fascino del professore, e a cui lui recita versi poetici, in particolar modo dell'Eneide.

Nonostante le pressioni che riceve da parte di Sierra, un ricco imprenditore edile amico di famiglia e da anni vanamente innamorato di lei, Martina sposa Ulises. I due hanno subito un figlio e vanno a vivere insieme, ma ben presto la noia comincia a fare capolino nella vita di Ulises che, uscito una mattina per pescare sulla sua barchetta, scomparirà in mare.

Con uno stacco di quattro anni ritroviamo Martina risposata con Sierra e stabilitasi col figlioletto nella di lui lussuosa villa. Le cose sembrano andare mestamente, quando all'improvviso una telefonata anonima le sconvolge la vita: è Ulises, che chiede di incontrarla di nascosto, e che le rivela di essere stato in giro per il mondo e di non averla mai dimenticata. Nonostante la rabbia iniziale, Martina gli cade tra le braccia ed incomincia con lui una relazione clandestina in un appartamento vuoto costruito da Sierra.

Ma questi, insospettito dal comportamento anomalo della moglie, l'ha fatta pedinare e viene ben presto a conoscenza della tresca, andando su tutte le furie. A Martina non resta che andarsene con Ulises a bordo della barca del marito, chiamata Son de mar. Però Sierra, preventivamente, ha sabotato l'imbarcazione danneggiandone il motore e creando delle falle, oltre a privarla dei salvagente; Martina e Ulises se ne rendono conto al largo. La fine, tragica, vede i due in un obitorio, che si rianimano per unirsi di nuovo nella loro travolgente passione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema