Somniosus rostratus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lemargo
Somniosus rostratus adult JGF.jpg
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Superordine Selachimorpha
Ordine Squaliformes
Famiglia Somniosidae
Genere Somniosus
Specie S. rostratus
Nomenclatura binomiale
Somniosus rostratus
Risso, 1788
Sinonimi

Scymnus rostratus

Areale

Somniosus rostratus distmap.png

Il Lemargo (Somniosus rostratus Risso, 1788) è uno squalo d'acqua salata appartenente alla famiglia Somniosidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È uno squalo dalla forma tozza, come tutti gli squali dell'ordine Squaliformes non è dotato di pinna anale. Ha due pinne dorsali di cui la seconda è collocata molto posteriormente, quasi a ridosso della modesta pinna caudale. Quest'ultima è formata da due lobi di dimensioni quasi uguali. È dotato anche di due pinne pettorali. Il Somniosus rostratus può raggiungere una lunghezza massima di 1,43 m.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è presente nell'Oceano Atlantico orientale settentrionale, nel Mar Mediterraneo occidentale, nell'Oceano Pacifico occidentale vicino alla Nuova Zelanda. Vive ad una profondità compresa tra i 200 e 1.000 metri.[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tortonese E. Leptocardia, Ciclostomata, Selachii, Calderini, 1956
  • Pirino R. Squali. Guida alle specie del Mediterraneo, ED.A.I., 1991
  • Notarbartolo di Sciara G., Bianchi I. Guida degli squali e delle razze del Mediterraneo, Muzzio, 1998
  • De Maddalena A. Squali delle acque italiane. Guida sintetica al riconoscimento, IRECO, 2001

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ F. Serena, Field identification guide to the sharks and rays of the Mediterranean and Black Sea. FAO Fischery purposes. ISBN 92-5-105291-3. ISSN: 1020-6868

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci