Sommergibile portaerei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HMS M2 lancia un idrovolante.

I sommergibili portaerei sono sommergibili dotati di aeromobili ad ala fissa per missioni di osservazione o di attacco. Questi sommergibili hanno visto il loro uso più esteso durante la seconda guerra mondiale, anche se il loro significato operativo è rimasto piuttosto ridotto. I più famosi di essi sono stati i sommergibili giapponesi della classe I-400 e il sommergibile francese Surcouf, anche se alcune imbarcazioni simili sono state costruite dalle marine militari di altre nazioni.

Fatta eccezione per la classe I-400 e la classe AM, questi sommergibili portaerei che sono stati realmente costruiti usavano i loro aerei in ruoli di supporto (in genere per la ricognizione), a differenza delle tipiche portaerei di superficie, che descrivono una nave la cui funzione principale è servire come base di aerei da combattimento. Tuttavia, sia nella realtà sia nella finzione molti sommergibili portaerei sono stati creati con lo stesso ruolo.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Terry C. Treadwell: Strike from beneath the Sea: A History of Aircraft Carrying Submarine, Tempus Publishing, Limited, 1999

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]