Somalia sud-occidentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Somalia sud-occidentale
Somalia sud-occidentale – Bandiera
Somalia sud-occidentale - Localizzazione
Territorio a status conteso
Motivo del contenzioso Stato autoproclamatosi autonomo, parte della Somalia
Situazione de facto rientrato sotto il controllo del Governo Federale di Transizione nel 2006
Dichiarazione d'indipendenza 1º aprile 2002
Nome ufficiale Koonfur-Galbeed Soomaaliya
Informazioni generali
Lingua somalo, arabo
Capitale/Capoluogo Baidoa
Area km²
Continente Africa
Fuso orario UTC+3
Valuta Scellino somalo
TLD .so
Prefisso tel. +252
Sigla autom. SP

La Somalia sud-occidentale (in lingua somala Koonfur-Galbeed Soomaaliya) era uno Stato autoproclamatosi autonomo all'interno della Somalia, fondato da Hasan Muhammad Nur Shatigadud, leader del Rahanweyn Resistance Army (RRA) il 1º aprile 2002.[1]

La decisione di rendersi indipendenti dal governo centrale di Mogadiscio, è stata presa da un consiglio di 52 membri del RRA.[1]

Lo stato aveva per capitale Baidoa.[1][2]

Nel 2006 il territorio è tornato perlopiù sotto il controllo del Governo Federale di Transizione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c www.afrol.com
  2. ^ www.fotw.us