Sole (film 1929)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sole
Sole screenshot.jpg
Paese di produzione Italia
Anno 1929
Durata 68 min
Colore B/N
Audio muto
Genere drammatico
Regia Alessandro Blasetti
Soggetto Aldo Vergano
Sceneggiatura Aldo Vergano, Alessandro Blasetti
Casa di produzione Augustus
Fotografia Giuseppe Caracciolo, Giorgio Orsini, Carlo Montuori
Montaggio Alessandro Blasetti
Scenografia Gastone Medin
Interpreti e personaggi

Sole è un film muto del 1929 diretto da Alessandro Blasetti, all'esordio nella regia cinematografica.

Le riprese iniziarono il 20 dicembre 1928 e la prima proiezione pubblica, con commento musicale di Mario De Risi, ebbe luogo domenica 16 giugno 1929 presso il cinema Corso di Roma.[1]

Sole, insieme a Rotaie di Mario Camerini, segna l'inizio della "rinascita" del cinema italiano, dopo la crisi culminata nella seconda metà degli anni venti.[1] Ma il film non ebbe successo di pubblico e fu la prima e ultima produzione della Augustus, la società cooperativa fondata da Blasetti.[2]

Aiuto-regista fu un giovane di grande talento: Goffredo Alessandrini.

Oggi del film non rimane che la prima bobina di 265 m (11 minuti) poiché il negativo originale venne distrutto dai nazisti dopo l'8 settembre 1943, e non ne esistevano altre copie in circolazione, finché fu riscoperta la parte iniziale.

Il film, sulla bonifica agraria dell'Agro pontino, mette in scena il conflitto tra bonificatori e abitanti della palude («terra ove il sole si specchia nel fango, campo dell'eterno conflitto fra civiltà e regresso» recita la didascalia iniziale) e si conclude con la trasformazione di questi ultimi in agricoltori.[3] In perfetta linea con la politica ruralista del regime fascista,[4] suscitò l'incondizionata ammirazione del Duce, che assistette alla sua proiezione in forma privata prima ancora che venisse distribuito.[senza fonte]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Leo Longanesi lo definì «una banale pellicola d'imitazione sovietica, con butteri ragionieri e contadini di via Veneto».[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Gianfranco Gori, Alessandro Blasetti. Firenze, La nuova Italia, 1984. p. 16
  2. ^ Gianfranco Gori, op. cit., p. 17
  3. ^ Gianfranco Gori, op. cit., pp. 17-18
  4. ^ Gianfranco Gori, op. cit., p. 18
  5. ^ Gianfranco Gori, op. cit., p. 25
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema