Sodipodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sodipodi
Logo di Sodipodi
Screenshot di Sodipodi
Sodipodi su Debian GNU/Linux
Sviluppatore Lauris Kaplinski
Ultima versione 0.34 (11 febbraio 2004)
Sistema operativo Multipiattaforma
Linguaggio C
Genere Computer grafica
Licenza GNU GPL
(Licenza libera)
Lingua inglese
Sito web http://www.sourceforge.net/projects/sodipodi

Sodipodi è un programma libero per il disegno vettoriale basato sul formato Scalable Vector Graphics (SVG). Era un programma alternativo ad Adobe Illustrator, Macromedia FreeHand, Corel Draw e Xara Xtreme.

L'obiettivo del progetto è quello di fornire un potente strumento grafico, che offra una piena compatibilità con gli standard SVG e CSS.

Sodipodi inoltre è un'applicazione che può essere eseguita sui sistemi operativi Microsoft Windows, Macintosh (con determinati accorgimenti) e Unix-like, ma lo sviluppo era particolarmente focalizzato sulla piattaforma GNU/Linux.

Lo sviluppo di Sodipodi cominciò a declinare nel 2003, quando da un fork del programma nacque il più performante Inkscape.
Pur essendo adatto ad una vasta gamma di applicazioni, sia Sodipodi che il successore Inkscape non hanno ancora raggiunto, al momento, il livello dei prodotti commerciali. L'attuale implementazione degli standard SVG e CSS è incompleta; nello specifico, non sono stati ancora implementati tutti i filtri SVG, le animazioni, e i font SVG.[1]
L'ultima versione stabile di questo software vettoriale è la versione 0.34.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sodipodi è un fork di Gill, un software di grafica creato da Raph Levien per le applicazioni da ufficio per GNOME. Le divergenze sullo sviluppo futuro del progetto nel 2003 causano la nascita di Inkscape, basato su un fork del progetto Sodipodi col passaggio al linguaggio di programmazione C++.

Software correlati[modifica | modifica sorgente]

Sodipodi iniziò a collezionare delle serie di clipart in SVG contenenti simboli e bandiere di tutto il mondo. Questo lavoro ha contribuito a ispirare le Open Clip Art Library.[2]

Operazioni possibili con Sodipodi[modifica | modifica sorgente]

Sodipodi permette, come altri programmi simili, un gran numero di operazioni sugli oggetti e ha diversi strumenti utili, compatibilmente col suo livello incompleto di implementazione dello standard CSS SVG.

Possono essere create delle guide, di cui si possono regolare la posizione (in diverse unità di misura) e l'inclinazione; possono anche essere create a partire da un poligono. Il programma permette di gestire oggetti su diversi livelli.

Sodipodi importa e esporta dati SVG piani, e può inoltre esportare la grafica raster in formato PNG. L'interfaccia utente di Sodipodi è CSDI (Controlled Single Document Interface) simile a GIMP.

Interazione di Sodipodi con altri software[modifica | modifica sorgente]

Il formato nativo di Sodipodi è SVG ed è importabile in Gimp, il quale lo converte in immagine raster, e importa i tracciati, i quali sono modificabili e si possono riesportare da Gimp. Il formato SVG è importabile sia in Blender, grazie al filtro Paths che converte il tracciato in curva Bezier, che in Scribus, un software di desktop publishing.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) FAQ - Inkscape Wiki. URL consultato il 27-11-2009.
  2. ^ OpenClipArt

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero