Società di progetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Società di progetto è un'entità giuridica (società per azioni, responsabilità limitata o consorzio) che è stata introdotta per la prima volta dalla cosiddetta Legge Merloni (legge 11 febbraio 1994, art.37[1]) per regolare l'accesso ai bandi di gara che comportano la realizzazione o la gestione (facility management) di opere pubbliche. L'aggiudicatario di una gara infatti, dopo l'assegnazione, può riservarsi di costituire una SPV (Special Purpose Vehicle) oppure un'ATI (associazione temporanea di imprese).

In seguito, l'uso delle Società di progetto si è diffuso nel settore bancario e immobiliare per costituire società di scopo finalizzate alla cartolarizzazione di mutui ipotecari e realizzazioni immobiliari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ fonte

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]