Società cooperativa europea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa voce è parte della serie
Società
Italia Italiane
Europa Europee
Germania Tedesche
Francia Francesi
Paesi Bassi Olandesi
Giappone Giapponesi

Categoria: Diritto Societario

« “La società cooperativa è una associazione autonoma di persona riunite su base volontaria per soddisfare determinate aspirazioni o esigenze economiche, sociali e culturali comuni attraverso una impresa la cui proprietà è collettiva ed in cui il potere è esercitato democraticamente” »
(Carta cooperativa adottata al XXXI congresso dell’Alleanza cooperativa internazionale[1])

La Società cooperativa europea (SCE) è un tipo di società caratterizzata da scopo mutualistico che affianca in ambito di società europee quella definita come Società europea. Le società europee sono regolate dal regolamento europeo No 2157/2001 dell'8 ottobre 2001.

A livello europeo è regolamentata da:

  • Regolamento (CE) 1435/2003 del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativo allo statuto della società cooperativa europea[2];
  • Direttiva 2003/72/CE del Consiglio, del 22 luglio 2003, che specifica nello statuto della società cooperativa europea il coinvolgimento dei lavoratori[3].

e successive rettifiche[4].

Costituzione della SCE[modifica | modifica wikitesto]

"La SCE può essere costituita nei modi seguenti:

  • da almeno cinque persone fisiche residenti in almeno due stati membri;
  • da almeno cinque persone fisiche e società ai sensi dell'articolo 48, secondo comma, del trattato, nonché da altre entità giuridiche di diritto pubblico o privato, costituite conformemente alla legge di uno Stato membro e che abbiano la sede sociale in almeno due Stati membri diversi o siano soggette alla legge di almeno due Stati membri diversi;
  • da società ai sensi dell'articolo 48, secondo comma, del trattato e altre entità giuridiche di diritto pubblico o privato costituite conformemente alla legge di uno Stato membro che siano soggette alla giurisdizione di almeno due Stati membri diversi;
  • mediante fusione di cooperative costituite secondo la legge di uno Stato membro e aventi la sede sociale e l'amministrazione centrale nella Comunità, se almeno due di esse sono soggette alla legge di Stati membri diversi;
  • mediante trasformazione di una cooperativa, costituita secondo la legge di uno Stato membro ed avente la sede sociale e l'amministrazione centrale nella Comunità, se ha da almeno due anni una filiazione o una succursale soggetti alla legge di un altro Stato membro."[5]

Statuto della SCE[modifica | modifica wikitesto]

Lo Statuto della Società cooperativa europea è disciplinato secondo la Direttiva 2003/72/CE, ed ha «l’obiettivo è quello di creare un contesto normativo idoneo per permettere alle cooperative di operare in tutta l’Unione Europea con un’unica personalità giuridica e stesse regole, così come previsto per le società per azioni con lo statuto di Società Europea (...) favorendo così la creazione di nuove cooperative di persone fisiche o giuridiche su scala europea»[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Citato in L’Italia e la Società Cooperativa Europea: realtà ed aspettative su www.uil.it.
  2. ^ 1435/2003
  3. ^ Direttiva 2003/72/CE
  4. ^ GU L 49 del 17.2.2007, pagg. 35–35
  5. ^ da europa.eu
  6. ^ Maria Sacchettoni - Dipartimento Democrazia Economica UIL, "Lo statuto ed il regolamento della società cooperativa europea", in L’Italia e la Società Cooperativa Europea: realtà ed aspettative, cit..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto