Socata TB-9 Tampico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Socata TB-9 Tampico
Un Socata TB9 Tampico Club marche I-IAFB presso l'aeroclub di Viterbo
Un Socata TB9 Tampico Club marche I-IAFB presso l'aeroclub di Viterbo
Descrizione
Tipo aereo da turismo
aereo da addestramento
Equipaggio 1
Costruttore Francia SOCATA
Data primo volo 1977
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,63 m
Apertura alare 9,76 m
Altezza 3,20 m
Peso a vuoto 650 kg
Peso max al decollo 1 060 kg
Passeggeri 4
Capacità combustibile 158 L
Propulsione
Motore un Lycoming O-320-D2A
Potenza 160 hp (119 kW)
Prestazioni
Velocità di crociera 90 kt (167 km/h)
Autonomia 450 nm(830 km)

SOCATA TB-9 'Tampico' in Aviafrance

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Socata TB-9 Tampico è un monomotore quadriposto da turismo prodotto dall'industria aerospaziale francese Société de Construction d'Avions de Tourisme et d'Affaires (Socata) negli anni settanta.

Monoplano e monomotore ad elica, di costruzione metallica, grazie alla sua semplicità e ai bassi costi di gestione e consumi è utilizzato a scopo turistico e, nelle scuole di volo, come aereo da addestramento per l'apprendimento del volo basico VFR (volo a vista) e talvolta utilizzato anche nella fase iniziale del volo IFR strumentale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Descrizione tecnica[modifica | modifica sorgente]

Equipaggiato con un motore Lycoming O-320-D2A, un motore aspirato a 4 cilindri contrapposti capace di sviluppare una potenza pari a 160 hp (119 kW) a 2 700 giri/min, il Tampico ha un peso massimo al decollo (e all'atterraggio) di 1 060 kg, un'elica bipala a passo fisso e un carrello triciclo non retrattile. Ciascuno dei serbatoi alloggiati nelle semiali contiene 79 litri di carburante, per un totale di 158 litri (dei quali 6 inutilizzabili), conferendo alla macchina un'autonomia maggiore di 5 ore con un consumo orario di circa 30 litri. La velocità di crociera con un settaggio di potenza a circa il 65% della massima disponibile (circa 2400 rpm) è pari a 95 nodi, mentre decollo e atterraggio avvengono in uno spazio inferiore ai 500 m in condizioni di temperatura ed elevazione della pista non critiche. Il comportamento dell'aeromobile nelle fasi di stallo è piuttosto blando e poco accentuato, grazie alle ali a pianta rettangolare, e avviene a velocità rispettive di 50, 54 e 58 nodi, a seconda del settaggio di flaps selezionato: 25°(full), 10° oppure 0°(retratti), al peso massimo al decollo e con potenza al minimo (idle). Per il resto, l'aereo ha una manovrabilità e prestazioni di salita modeste e può essere utilizzato in categoria semi-acrobatica per una serie limitata di manovre, con fattori di carico massimi che vanno da +4,4 a - 1,8 G; ha velocità massime: di manovra, 122 nodi; da non eccedere mai (Vne), 165 nodi.

Note[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]