Sołectwo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il sołectwo (plurale sołectwa) è il quarto grado della suddivisione amministrativa della Polonia. Il sołectwo è una frazione di un comune rurale[1]. I comuni urbani hanno infatti, come proprie suddivisioni, le cosiddette dzielnice o osiedla (ma eccezionalmente qualche sołectwo è presente anche in alcuni comuni urbani).

Al 31 dicembre 2008 i sołectwa in Polonia erano 40.458[2].

Nella maggior parte dei casi un sołectwo corrisponde ad una frazione rurale. Quando però le frazioni rurali superano una certa dimensione, possono contenere due o più sołectwa. Opposto il caso nel quale due o più frazioni rurali distinte appartengono ad un unico sołectwo.

A capo del sołectwo vi è la figura elettiva del sołtys, la cui casa, tradizionalmente, viene contrassegnata con una targa rossa con la scritta SOŁTYS. Il sołtys può essere assistito da un consiglio del sołectwo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (PL) Gabriela Jyż, Komentarz do art. 5 ustawy z dnia 8 marca 1990 r. o samorządzie gminnym (Dz.U.01.142.1591) in Samorząd gminny. Komentarz, Dom Wydawniczy ABC, 2005, ISBN 83 7416 225 2.
  2. ^ (PL) (EN) Mały Rocznik Statystyczny Polski 2009, 23-7-2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia