Slender: The Arrival

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Slender: The Arrival
Slender The Arrival Logo sitio web.png
Il logo del gioco
Sviluppo Parsec Productions
Pubblicazione Blue Isle Studios
Data di pubblicazione 26 marzo 2013
Genere Avventura
Tema Horror
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS X, Playstation 3, Xbox 360
Motore grafico Unity
Preceduto da Slender: The Eight Pages

Slender: The Arrival è un videogioco di genere horror psicologico sviluppato da Parsec Productions e Blue Isle Studios. È stato pubblicato il 26 marzo 2013 per Microsoft Windows e Mac OS X. Il 23 settembre 2014 è uscito per Playstation 3, il giorno successivo per Xbox 360. Come il suo predecessore, il gioco si basa sulla creatura nota come Slender Man.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prologue[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco inizia all'imbrunire, in una foresta dove si vede la macchina della protagonista (chiamata Lauren) ferma davanti ad un albero caduto. Per sfuggire al trambusto della città, decide di fare visita alla sua amica Kate, quando quell'albero le ha bloccato la strada. Lauren decide comunque di andare a casa dell'amica a piedi (durante il cammino si vedranno i titoli di testa del gioco e l'ambientazione tenderà alla notte). Arrivata nella casa, la protagonista trova la porta aperta e degli strani disegni sul muro vicino alle scale, raffiguranti degli alberi e un uomo alto senza volto. Girovagando per la casa, si potranno trovare una torcia, le chiavi della camera di Kate e delle lettere mandate da CR, un amico di Kate. Dopo aver aperto la camera di Kate, Lauren non troverà la sua amica, ma troverà, attaccati al muro, centinaia di fogli raffiguranti lo Slender Man e una torre radio con scritto "Can you see it?" ("Riesci a vederla?" riferito alla torre radio). Segue poi un grido proveniente dal bosco sul retro della casa, e Lauren si dirige nella foresta per cercare l' amica. Lungo la strada trova una serie di generatori che la guidano dapprima fino ad una casa abbandonata, dove trova all'interno una strana creatura che l'aggredisce, e poi all'entrata di Oakside Lake dove trova un quaderno con richieste di aiuto da parte di Kate.

Lo Slender Man nella casa di Kate

The Eight Pages[modifica | modifica wikitesto]

Una volta nel parco, Lauren dovrà cercare le classiche 8 pagine, senza essere catturata dallo Slender Man (nel caso in cui il giocatore non raccolga almeno una pagina entro 2 minuti, lo Slender Man inizierà comunque a cercarci). Una volta raccolte tutte, lo Slender Man cercherà di catturare Lauren, che cadrà giù da un dirupo svenendo.

Into the Abyss[modifica | modifica wikitesto]

La mattina successiva, Lauren si risveglia sana e salva e continua la ricerca di Kate. Dopo una breve camminata, si ritroverà davanti all'entrata della miniera Kullman, in cui si dovrà entrare. Al suo interno si dovranno trovare dei generatori (6 in tutto) per attivare un ascensore ed uscire da quel posto, ma non sarà facile, in quanto, oltre allo Slender Man, sarà presente un Proxy, (ovvero una persona controllata mentalmente dallo Slender Man), che attaccherà la protagonista. Per difendersi da questa creatura, bisognerà puntare su di essa la torcia ad azione intensa tenendo premuto il pulsante destro del mouse, in modo da abbagliarlo e rallentarlo, ma non ci si potrà far prendere più di 2 volte pena game over inoltre dopo ogni attacco saremo zoppicanti per un po' di tempo. Successivamente, si scoprirà che il Proxy è la stessa Kate, che non era riuscita a sfuggire allo Slender Man.

Memories[modifica | modifica wikitesto]

Appena usciti dalla miniera, ci dovremo dirigere verso la torre radio e lungo la strada troveremo un orsetto di peluche che appena cliccato ci trasporterà in un nuovo livello. A questo punto ci si ritroverà in un ricordo e impersonificheremo Charlie Matheson Jr. mentre è al lago con i suoi genitori. Dovremo quindi esplorare la costa trovando alcuni giochi sparsi in giro fino ad arrivare ai piedi del bosco. A questo punto i genitori ci chiameranno per il pranzo ma non sarà possibile tornare indietro e ci inoltreremo sempre di più nel bosco per poi essere catturati dai tentacoli dello Slender Man nonostante il bambino gridi aiuto e i genitori lo chiamino.

Flashback[modifica | modifica wikitesto]

Appena finito il flashback ci dovremo dirigere verso la torre radio seguendo la strada. Dopo un po' arriveremo in una caverna e vedremo in lontananza un capanno dove dentro troveremo: una TV e 2 cassette. Dovremo quindi inserire le cassette nel videoregistratore e giocare 2 flashback.

Escape[modifica | modifica wikitesto]

Una volta inserita la prima cassetta saremo catalputati In questo livello e impersonificheremo Kate che, intenta a disegnare lo Slender Man si noteranno delle interferenze statiche sulla videocamera. Dovremo quindi chiudere tutte le finestre e le porte aperte della casa. Dopo un po' potremo trovare Slender in casa e comprarirà la scritta "Hide in your room" (Nasconditi nella tua stanza) e dopo un lasso di tempo verrà fuori invece: "No way, HE's already inside!" (Niente da fare, lui è già in casa!). Quindi dovremo poi chiuderci nella nostra stanza e non appena ci gireremo troveremo lo Slender nella nostra stanza e butteremo fuori dalla finestra.

Homestead[modifica | modifica wikitesto]

Inseriremo quindi la seconda cassetta e impersonificheremo C.R. che farà visita alla fattoria dei Matheson per investigare sulla sparizione del bambino e saremo sprovvisti della torcia elettrica. Qui per prima cosa si dovrà attivare una carrucola per aprirci un varco verso dei silos di grano.Tuttavia sarà troppo buio per proseguire e dovremo quindi cercare delle taniche di benzina per azionare un generatore. Attraverso un campo di grano potremmo scegliere se andare ad una cappella che sarà però chiusa a chiave o in una cantina. Nella cantina basterà cercare le taniche di benzina e ci saranno fugaci apparizioni del proxy di Charlie mentre la luce funzionerà ad alternanza. Trovate le taniche dovremo tornare indietro ai silos e una volta dentro troveremo disegni dello slender per terra e infine la chiave del cancello della cappella insieme ad una antica foto della famiglia Matheson dove sullo sfondo c'è lo Slender Man che li osserva stando a significare che il mostro era presente già molti anni prima dello svolgersi della trama. Dovremmo quindi dirigerci verso la cappella ma improvvisamente si farà sera e si alzerà vento mentre si vedrà Charlie correre per il capo di grano. Una volta dentro la cappella dovremo raccogliere una bambola e dei giochi ma improvvisamente la porta verrà forzata e sfondata da Charlie e dovremo fuggire raggirandolo correndo verso la casa che c'èra all'inizio del livello. Qui troveremo una serie di disegni dello Slender Man mentre Charlie cercherà di inseguirci. Ad un passo dalla macchina la videocamera cadrà a terra e C.R. sarà costretto a fuggire inseguito da Charlie.

The Arrival[modifica | modifica wikitesto]

Si tornerà poi ad impersonificare Lauren e si continuerà il viaggio verso la torre. Quando però la meta sarà vicina, la foresta prenderà inspiegabilmente fuoco e la ragazza dovrà evitare le fiamme, gli alberi e lo stesso Slender Man per raggiungere la torre radio. Una volta dentro troveremo un mazzo di chiavi per proseguire ma la torcia si esaurirà, e le uniche fonti di luci saranno dei pezzi di legno infuocati a terra. Alla fine di un lungo corridoio, ci si ritroverà in un vicolo cieco ed un cadavere carbonizzato (probabilmente appartenente a C.R.) e la scritta "I Failed You" e dovremo ascoltare una registrazione, finito di ascoltarla si viene aggrediti da Charlie. Dopo essere stati assaliti da quest'ultimo ci risveglieremo in uno scantinato con lo stesso che farà da guardia a delle scale per uscire, non appena troveremo una nota, l'ultima di C.R. egli sparirà e potremo così salire. Poco dopo saranno udibili dei gemiti e troveremo in un angolino Kate che apparentemente sembra normale ma che ci aggredirà non appena ci avvicineremo a lei. Poco dopo, la telecamera cadrà mentre fa vedere le gambe di Lauren morta mentre qualcuno la trascina via (probabilmente la stessa Kate o Charlie).

Modalità Hardcore[modifica | modifica wikitesto]

Una volta concluso il gioco, si sbloccherà la modalità Hardcore. I livelli sono gli stessi, solo che la torcia si esaurirà quasi immediatamente e si dovrà vagare nel buio. Inoltre, lo Slender Man comparirà più frequentemente rendendo il tutto ancora più difficile. Nel livello Into the Abyss bisognerà trovare 6 taniche di benzina prima di attivare i 6 generatori.

Livello segreto[modifica | modifica wikitesto]

Dal primo livello di gioco, si può accedere ad un livello segreto seguendo un preciso procedimento. Bisogna recarsi davanti la casa di Kate, quindi, con il garage alle spalle, dirigersi verso la foresta, raccogliere il volantino del bambino scomparso, e ritornare al menu principale, dove occorrerà selezionare Start Game. Questo procedimento andrà ripetuto tre volte, e proprio la terza volta che ci si avvicinerà al volantino, comparirà il classico effetto di quando si viene catturati da Slender Man.

Il gioco tornerà al menu iniziale, apparentemente normale, dal quale bisognerà nuovamente selezionare Start Game. Comparirà la scritta "I'm lost, can you find me?" (in italiano: "Mi sono perso, riesci a trovarmi?"). Il giocatore verrà trasportato quindi nel livello segreto, ovvero il perimetro della casa, che presenterà varie anomalie grafiche appositamente inserite nel livello. Nonostante la casa sia identica a quella del primo livello, presenterà delle differenze nel gameplay. Ad esempio, oltrepassare delle porte potrebbe far teletrasportare il giocatore in un altro punto della casa. Il livello segreto si divide in due parti. Nella prima, ambientata di giorno, sarà necessario esplorare l'ambiente, fino a quando non si verrà teletrasportati in una stanza a caso con la porta chiusa e catturati dallo Slender Man, che dirà "I like you, I want to play a game" ("Mi piaci, voglio fare un gioco"). Il gioco tornerà al menu principale, e se si andrà sulla schermata di selezione del livello, in ogni riquadro ci sarà il poster del bambino scomparso. Selezionando uno qualsiasi di essi, si ritornerà nel livello della casa, stavolta ambientata di notte ma con gli stessi artefatti grafici. Comparirà il messaggio "I will find you instead" ("Ti troverò io invece"). Il gameplay sarà identico a quello della prima parte, con la differenza che dopo qualche minuto verremo comunque catturati dallo Slender Man, che dirà "I found you" ("Ti ho trovato"). Il giocatore si ritroverà nel giardino della casa, avvolto dal fuoco, con Slender Man che si avvicina sempre più ogni volta che viene inquadrato. Dopo pochi minuti, comparirà la scritta "You are dead" ("Sei morto"). Il gioco tornerà al menu principale, in cui ci saranno solo le voci Start Game ed Exit Game. Se si seleziona la prima, verrà inquadrato il cielo, e dopo pochi secondi si vedrà l'animazione di quando si viene catturati, con il poster del bambino sovrapposto al volto di Slender Man, come a voler indicare che il mostro è la reincarnazione del bambino. Si tornerà quindi al menu principale, dove sarà possibile solo rivedere la stessa scena o uscire dal gioco. Al successivo avvio, il gioco tornerà completamente funzionante, a meno che non si rigiochi il livello segreto.

Genesis[modifica | modifica wikitesto]

Dalla versione 1.3 del gioco è possibile accedere ad uno scenario speciale chiamato Genesis nella schermata di selezione del livello dopo aver completato il gioco con qualsiasi difficoltà. Lo scenario è la stessa mappa del primo videogioco della serie, ovvero Slender: The Eight Pages, ricreata con la grafica del nuovo capitolo. Il gameplay della mappa è rimasto tutto sommato invariato, nonostante la velocità di corsa e camminata siano aumentate, e lo scopo della partita sarà sempre quello di raccogliere le classiche otto pagine. Quando lo Slender Man catturerà il giocatore, apparirà nella parte inferiore dello schermo la scritta "I have plans for you, Kate" ("Ho dei piani per te, Kate") sia che si vinca o si perda la partita. Ciò lascia intendere che questo scenario sia parallelo al livello "Prologue".

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Lauren: È la protagonista e uno dei quattro personaggi giocabili di Slender The Arrival. Nella trama del gioco Lauren è un'amica di infanzia di Kate e spesso le due giocavano nell'altalena davanti alla casa di Kate. All'inizio del gioco Lauren va a fare visita a Kate ma lungo il tragitto la strada è bloccata da un albero e quindi prosegue a piedi. Arrivata a casa di Kate si fa sera e una volta entrata in casa scopre dei disegni sui muri raffiguranti lo Slender Man. Trovata una torcia e la chiave della stanza di Kate, entra e al posto dell'amica trova una serie di disegni tutti raffiguranti lo Slender Man e un disegno di una torre radio la quale sembra essere l'unica via di salvezza dal mostro. Poco dopo trova un biglietto sulla scrivania e si sentono delle urla provenire dal bosco. A questo punto la ragazza inizia la ricerca dell'amica nel bosco e lungo il tragitto trova una casa bruciata appartenente alla famiglia di Charlie Matheson Jr., un bambino scomparso anni prima. Nella casa ormai in rovina trova lo stesso Charlie o quel che ne rimane (dato che assomiglia ad uno zombie) mentre piange in un angolo, mentre lei si avvicina questo la aggredisce e scompare. Poco dopo si arriva all'entrata del parco Oakside. Nel parco Lauren deve cercare indizi riguardanti Kate tra cui 8 pagine raffiguranti lo Slender Man. Una volta ottenute tutte viene presto braccata da quest'ultimo ma per miracolo si salva cadendo da una roccia. Lauren si sveglia la mattina dopo nel bosco e dopo aver camminato un po' si trova di fronte all'entrata della miniera Kullman. Una volta entrata scopre che per usare l'ascensore e salire sopra alla montagna ha bisogno di trovare 6 generatori di corrente. Così mentre cerca tra i vari cunicoli scopre suo malgrado di non essere sola e che per la miniera si aggira una strana figura umanoide vestita con una felpa bianca, pantaloni neri e guanti sporchi di sangue. Si tratta però della sua amica Kate, che dopo essere stata catturata dallo Slender Man ne è divenuta una seguace ormai priva di autocontrollo e selvaggia mentre il suo viso è diventato bianco pallido, la bocca e gli occhi neri forse a causa del fumo e della polvere della miniera; inoltre ora risulta molto sensibile alla luce. Una volta che Lauren trova tutti e 6 i generatori e sfugge a Kate ed allo Slender Man sale la montagna e poco dopo trova un capanno con un videoregistratore. Qui scopre che nel video la protagonista è Kate ed è ambientato poco prima ovvero 2 notti prima. Il video mostra come Kate tenti di sbarrare la casa dagli attacchi dello Slender Man ma invano. Terminata la registrazione Lauren prosegue verso la torre radio sempre più vicina ma improvvisamente la foresta prende fuoco e lo Slender Man si manifesta controllando i suoi tentacoli per impedire a Lauren di arrivare alla torre. Superato anche questo ostacolo Lauren entra nella torre ma mentre prosegue nei cunicoli la torcia si spegne e degli strani e inquietanti rumori di passi la seguono. Arriva poi ad un vicolo cieco dove trova il corpo carbonizzato di C.R., un amico di Kate che da una registrazione si capisce essersi suicidato e chiede scusa per il suo fallimento. A questo punto Lauren viene catturata da Charlie Matheson Jr. divenuto anche lui proxy dello Slender Man. Lauren si sveglia in uno strano scantinato (probabilmente della casa di Charlie) ormai senza torcia con poca luce, mentre lo stesso fa la guardia ad una scala. Una volta trovata una nota lo stesso mostro scompare e salendo lungo le scale si sente una ragazza piangere... è Kate che però ora risulta normale. Lauren per confortare l'amica le si avvicina, ma suo malgrado viene aggredita da quest'ultima divenuta ancora una volta proxy. Nella scena finale si vede Lauren trascinata via da qualcuno ormai morta.

Charlie Matherson J. nel manifesto di scomparsa

Lauren appare in uno screenshot di una schermata di caricamento (ora tolto) dalla foto si vede che possiede capelli a caschetto, stivali, e impermeabile.

Kate: È una ragazza di circa 20 anni e amica di infanzia di Lauren, co-protagonista ma allo stesso tempo antagonista del gioco. Da piccola Kate giocava nell'altalena davanti casa sua con l'amica Lauren e qualche tempo dopo con il suo amico C.R. I due andavano spesso a caccia di fantasmi nel bosco all'insaputa di Lauren poiché era il loro piccolo segreto. Poco dopo cominciò a vedere lo Slender Man tanto da diventare pazza e venir ricoverata in ospedale psichiatrico. Dopo essere stata dichiarata sana di mente tornò a casa ma la madre morì poco dopo, tuttavia continuò a vedere ancora lo Slender Man ma nessuno le credette. Durante una notte tempestosa Kate è in camera sua intenta a disegnare lo Slender Man e scopre che lo stesso è fuori di casa che sta andando a prenderla. Così la ragazza tenta in tutti i modi di chiudere tutte le porte e le finestre ma alla fine scopre che lo Slender Man è in camera sua e si butta dalla finestra nel tentativo di sfuggirgli. Nel bosco la ragazza tenta una fuga disperata (come risulta in Genesis o nel primo Slender) disseminando in giro indizzi nella speranza che qualcuno la trovi ma alla fine viene catturata e resa un proxy dello Slender Man. Durante il gioco si rinchiude nella miniera Kullman diventando selvaggia e aggressiva mentre assume un aspetto spaventoso divenendo allo stesso tempo sensibile alla luce. Alla fine del gioco sarà presente in un angolo di uno scantinato a piangere nel suo aspetto normale, tuttavia ucciderà Lauren diventando di colpo nuovamente proxy.

Charlie Matheson Jr.: È un bambino scomparso nel bosco tempo prima dello svolgimento della trama. Durante il gioco potremo usarlo come personaggio giocabile e saremo in una spiaggia ai piedi del lago Oakside. Mentre i genitori Charles e Diane saranno seduti a parlare noi potremo andare in giro trovando giocattoli lungo la spiaggia fino a inoltrarci nel bosco. Qui il bambino spaventato inizierà a girare a caso per poi gridare aiuto quando lo Slender Man lo catturerà. Più tardi Charlie diviene proxy dello Slender Man e quindi un nemico secondario, da prima cercherà di uccidere C.R. mentre questi si trovava presso la fattoria Matheson mentre poi catturerà Lauren e la terrà prigioniera. Il suo Proxy è mezzo nudo, indossa dei pantaloncini corti, ha il viso deformato ed è schelettrico.

Carl Ross: Abbreviato in C.R. è un amico di infanzia di Kate e spesso da bambini giocavano a cacciare i fantasmi nei boschi, da molte note si capisce che lui come Kate condivide visioni dello Slender Man ma che egli ha trovato in una torre radio una specie di rifugio dal mostro. In una registrazione egli indaga sulla scomparsa di Charlie andando alla ormai abbandonata fattoria dei Matheson verso la fine dell'indagine sarà costretto a fuggire inseguito dal proxy di Charlie e nella fretta la sua telecamera cadrà a terra. In una nota si viene a sapere che egli sia innamorato di Kate e che cerchi di aiutarla contro lo Slender Man tuttavia la ragazza sembra non condividere il suo amore infatti la lettera si troverà vicino al cestino nella camera di Kate. Alla fine del gioco si scoprirà che egli si sbagliava sulla possibilità di fuggire dal mostro e quindi si suicida incendiandosi per non farsi catturare.

Slender Man: È l'antagonista principale del gioco. Lo si vede in molte parti del gioco: all'inizio osserva Lauren dal giardino mentre la ragazza fruga nella casa di Kate. Più tardi cerca di catturarla nel bosco, poi collabora con il suo proxy Kate nelle miniere ed infine cerca di ostacolare la corsa di Lauren verso la torre radio. Lo Slender Man appare come un uomo alto e magro vestito con uno smoking nero, camicia bianca e una cravatta rossa. Risulta avere una pelle molto pallida di colore bianco e non avere una vera e propria faccia. Da vicino si può notare che possiede dei tentacoli che gli fuoriescono dalla schiena. La sua particolarità è che la sua presenza manda in anomalia gli oggetti elettronici tra cui le torce, inoltre è in grado di teletrasportarsi. Nel gioco sembra perseguitare la famiglia Matheson da molti anni e chiunque indaghi su di essa.

Charles Matheson: È il padre di Charlie Matheson Jr. lavorava presso la miniera Kullman ed è responsabile dell'incendio della sua casa. Da alcune note si capisce che C.R. spesso andava a casa di Charles e suo figlio Charlie per offrire loro aiuto da qualcuno (sicuramente dallo Slender Man) ma che tuttavia veniva sempre rifiutato. Dopo la scomparsa del figlio e la morte della moglie egli si bruciò vivo in casa (i cui resti sono presenti nel gioco) e scrisse una lettera di addio ai suoi cari.

Beth Hayes: In una nota si scopre essere la defunta madre di Kate, nel gioco sarà presente in fotografia.

Diane Matheson:E' la moglie di Charles e madre di Charlie. Nei ricodi del figlio la vedremo che sta insieme al marito durante un pick nick a discutere sul futuro di Charlie. Quando non troverà più il figlio cercherà di urlare per chiamarlo ma sarà troppo tardi in quanto lo Slender Man troverà prima di lei il bambino.

Rose Matheson: Viene citata in alcune note presenti nella fattoria dei Matheson ma è vissuta molti anni prima dello svolgersi del gioco ovvero tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900. Insieme alla sorella Patricia Matheson sembra essere a conoscenza dell'esistenza dello Slender Man il quale secondo la stessa è stato evocato per tormentarli.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella casa di Kate è possibile trovare una radio funzionante che cambierà la musica del gioco;
  • Sempre nella casa di Kate è presente un pianoforte funzionante che si potrà suonare;
  • Nel giardino della casa di Kate è possibile giocare con uno scivolo;
  • Nel gioco sono presenti 50 note sparse in giro nei vari livelli: si tratta di lettere o avvisi che aiuteranno a capire meglio la storia;
  • Mentre si esplora la casa di Kate è possibile notare lo Slender Man che ci osserva fuori dalla finestra, tuttavia è solo un'allucinazione dato che scomparirà subito; inoltre non è possibile che lo Slender Man si trovi fisicamente lì dato che in quel preciso momento sta catturando Kate
  • È possibile raccogliere varie note durante il gioco addirittura un'insegna gigantesca, questo sbloccherà anche un obiettivo su steam.
  • Il cognome della madre di Kate è Hayes, lo stesso cognome è presente in alcune tombe nel cimitero della famiglia Matheson, forse a significare esserci una parentela tra la madre di Kate e la famiglia Matheson. Questo infatti spiegherebbe gli attacchi dello Slender Man a Kate.
  • Se nel prologo dopo aver preso la torcia elettrica si torna all'inizio l'albero caduto e la macchina saranno scomparsi.
  • Il cognome di Kate secondo le mail inviategli da C.R. dovrebbe essere Miles ma non vi sono prove che sia il suo reale cognome.

Sviluppo e pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Slender: The Arrival è stato sviluppato da parte della Parsec Productions e Blue Isle Studios per Microsoft Windows . Si conferma inoltre che gli sviluppatori renderanno disponibile il gioco anche per MAC. L'uscita è avvenuta il 26 marzo. Otto screenshot sono stati rilasciati sul sito ufficiale ed un trailer è stato rilasciato per il gioco il 23 dicembre 2012.

È stato anche annunciato che questo gioco, a differenza di Slender: The Eight pages, non sarà gratuito, e "costerà meno di 20 dollari", piuttosto chiaro il riferimento ad un easter egg di Slender: The Eight Pages attualmente rimosso.

Secondo lo sviluppatore di Slender: the Arrival "... il nostro obiettivo è quello di rendere disponibile il gioco nelle mani del maggior numero possibile di giocatori. Stiamo prendendo seriamente in considerazione lo sviluppo su Xbox 360 e Playstation 3". Questo potrebbe molto probabilmente alludere all'arrivo del gioco su console.

L'1 dicembre 2012, Blu Isle Studios ha annunciato la sua partnership con il canale Youtube Marble Hornets, noto per i suoi video dell'orrore che ha spesso protagonista lo Slender Man, e ha contribuito a modellare la versione moderna del suddetto personaggio. Joseph DeLage, Tim Sutton e Troy Wagner hanno scritto la sceneggiatura per la versione finale del gioco.

Il 23 dicembre 2012, ha debuttato online il primo trailer del gioco.

Soundtrack[modifica | modifica wikitesto]

Per tutti i possessori del gioco su steam è possibile scaricare gratuitamente le colonne sonore del gioco create da Mark Hadley e alcune in collaborazione con Brenden Frank le quali sono:

Slender

Ponder

No Friends

Tainted

Shadowed

Distance

Conceal

Isolate

Suspended

Constricted

Within Sight

Flicker

Corrupted

Responsable

Sealed Fate

Willow

Easter egg[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco sono presenti alcuni Easter egg:

  • Nella casa di Kate, in una stanza al piano superiore, si trova appeso al muro un poster con la scritta "Blue Isle Studios" e a fianco c'è anche il poster della "Persec Production" rimosse con la versione 2.0.
  • Nell' ultimo livello di gioco, in una grotta con diversi graffiti, si può notare che è presente la scritta "Don't give him twenty dollars". Questo è un riferimento alla Modalità 20$ (ora rimossa per motivi di copyright) del primo Slender.

Versione del gioco[modifica | modifica wikitesto]

Sono disponibili diverse versioni del gioco:

Standard[modifica | modifica wikitesto]

Si riceve esclusivamente il gioco base.

Generoso[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione contiene, oltre ai contenuti della versione Standard, un biglietto di ringraziamento da parte della Blue Isle Studios.

Soundtrack Edition[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione contiene, oltre ai contenuti della versione Standart, anche un CD virtuale contenente la colonna sonora di Slender e quella del gioco stesso.

Special Edition[modifica | modifica wikitesto]

Chiamata anche Super Edition, questa edizione contiene, oltre alle soundtrack, alla beta testing ed al gioco anche 5 poster dedicati allo Slender ed a Marble Hornets.

Producer's Edition[modifica | modifica wikitesto]

Quest'ultima edizione, contiene tutti gli elementi citati nelle precedenti edizioni, oltre al fatto che, nei titoli di coda a fine gioco, sarà presente il nome di chi ha pre-ordinato questa versione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi