Sleeping Dogs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sleeping Dogs
Sviluppo United Front Games
Square Enix London Studios
Pubblicazione Square Enix
Ideazione Jeff Tymoschuk[1]
Data di pubblicazione PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows:

Stati Uniti 14 agosto 2012
Europa 17 agosto 2012
Italia 31 agosto 2012
Giappone 27 settembre 2012

PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 10 ottobre 2014

Genere Avventura dinamica
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4, Xbox One
Supporto Blu-Ray Disc e DVD-ROM
Fascia di età PEGI: 18
Periferiche di input DualShock 3, Gamepad, Mouse e tastiera

Sleeping Dogs è un videogioco action-adventure open world sviluppato da United Front Games in collaborazione con Square Enix London Studios e pubblicato da Square Enix. È stato pubblicato il 14 agosto 2012 in USA e il 17 agosto in Europa per Microsoft Windows, PlayStation 3 e Xbox 360. Sleeping Dogs è ambientato a Hong Kong e si concentra su un poliziotto sotto copertura di nome Wei Shen che ha il compito di infiltrarsi nelle Triadi.

Il gioco è stato originariamente annunciato nel corso dell'E3 2009 come True Crime: Hong Kong, il terzo capitolo dell'omonima serie.[2] Come risultato di bilancio per lo sviluppo del gioco Activision non credeva che potesse competere con la concorrenza, così decise di eliminare il progetto nel febbraio 2011. Sei mesi più tardi, è stato annunciato che Square Enix aveva preso i diritti di pubblicazione per il gioco, ma il gioco era stato rinominato come Sleeping Dogs nel 2012, Square Enix non ha acquistato l'ip di True Crime.[3]

Nel mese di ottobre 2014 esce Sleeping Dogs: Definitive Edition, versione rimasterizzata del gioco per PlayStation 4, Xbox One e PC, che comprende tutti i DLC all'interno del disco di gioco.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco si svolge a Hong Kong ed ha come protagonista il detective Wei Shen, tornato da poco a Hong Kong dopo aver trascorso gran parte della sua vita negli Stati Uniti. Wei è stato incaricato di infiltrarsi nella Triade chiamata "Sun On Yee" (un riferimento alla Triade Sun Yee On realmente esistente) per distruggerla dall'interno. Il focus sul terreno della lotta morale di Wei per rimanere fedele alla sua missione è fermare le Triadi, cercando di mantenere la sua copertura e di essere quanto più possibile simile ai criminali.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il gameplay di Sleeping Dogs offre al giocatore un ambiente open world in cui muoversi liberamente. A piedi, il giocatore ha la possibilità di camminare, correre, saltare, scavalcare ostacoli, nuotare e utilizzare armi. Wei Shen possiede anche un'altra abilità, quella delle arti marziali. I giocatori sono anche in grado di guidare una varietà di veicoli come automobili, barche e moto.

Il sistema di combattimento è molto simile a quello già visto in Batman: Arkham City, attribuendo quindi un tasto per l'attacco e uno per la parata, o ancor meglio, il contrattacco giacché, con il tempismo giusto nell'attuare il comando, è automatico l'eseguire prese e mosse altrimenti decisamente complesse da completare manualmente. I segmenti di guida sono ispirati a quelli della serie di Need for Speed.

Data la natura open world del gioco non si è costretti a seguire le missioni della storyline, sebbene siano necessarie per completare la storia, ma si può girare liberamente per la città. Quando non si sta effettuando una missione, il giocatore può partecipare ad attività secondarie come rubare auto, far parte di un fight club, karaoke, bische e scommettere su combattimenti di galli; ci sono anche diverse ragazze che il nostro protagonista potrà conoscere. Sono presenti anche negozi, bancarelle e distributori all'interno del gioco in cui Wei può acquistare determinati alimenti che gli daranno particolari bonus temporanei (ad esempio il Danno Doppio o la Rigenerazione Massima della salute).

Il gioco propone una componente evolutiva del personaggio: sono presenti due livelli di esperienza, uno riguarda la reputazione nella Triade e l'altra la reputazione nella Polizia, che si sviluppano indipendentemente l'uno dall'altro; ognuna aumenta con una determinata tipologia di punti esperienza ricavati da azioni o incarichi specifici. Quindi, andando a completare missioni (primarie e secondarie) per la polizia, aumenterà la reputazione relativa alla polizia stessa con bonus inerenti alle abilità di un agente, mentre con azioni criminali a trarne beneficio sarà quella della Triade che ovviamente offre potenziamenti differenti.

Si ha anche la possibilità di cambiare d'abito Wei Shen. Abbigliamento, accessori e veicoli sono disponibili per l'acquisto da parte di Wei, e avranno effetti diversi sulle reazioni degli NPC.

L'interfaccia del gioco è dotata di una mini-mappa che visualizza le località chiave (rifugi, negozi, ecc.) e obiettivi. La salute di Wei è indicata da un semicerchio rosso sul lato sinistro della mini-mappa.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Versione iniziale[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente il gioco, in sviluppo dal 2008, doveva essere il terzo capitolo della serie True Crime ma, considerando il mezzo flop di True Crime: New York City, Activision decise di annullare il progetto e di concentrarsi su altri titoli.

Il 12 dicembre 2009, durante lo Spike Video Game Awards, Activision mostrò il teaser trailer di quello che sarebbe dovuto diventare "True Crime: Hong Kong". Activision aveva confermato che il gioco sarebbe stato pubblicato a breve e che dello sviluppo si sarebbe occupato United Front Games al posto dello storico Luxoflux. Questo cambiamento fu dovuto in gran parte alla cessazione delle attività di LuxoFlux nel febbraio 2010.

Il 6 agosto 2010 fu annunciato che l'uscita del gioco sarebbe stata rinviata al 2011 per dare più tempo agli sviluppatori. Eric Hirshberg, CEO di Activision, assicurò che il ritardo nella release di True Crime: Hong Kong sarebbe stato ampiamente ripagato in termini di trama e giocabilità. Questo tempo supplementare di sviluppo diede i suoi frutti soprattutto in termini di meccanica di gioco e combattimenti. Eric Hirshberg dichiarò che inoltre furono migliorate le sessioni alla guida e la fisica dei veicoli.

Il 9 febbraio 2011 Activision annullò definitivamente il progetto per concentrarsi su giochi online il cui margine di rendimento è più elevato. Stando ad Activision, il gioco fu annullato perché "non rispecchiava le aspettative" in termini di concorrenza con altri titoli del genere open world. Anche secondo le più ottimistiche previsioni, disse l'azienda, True Crime non sarebbe mai riuscito a raggiungere i suoi concorrenti in termini di vendite. Activision non credeva che True Crime avrebbe potuto generare abbastanza profitti e di conseguenza ne fermò lo sviluppo. Il team di United Front Games annunciò il suo disappunto sul proprio sito web: "Siamo spiacenti di non aver avuto la possibilità di completare questo progetto con Activision. Entrambi siamo sempre stati impegnati a fare giochi di qualità ed è possibile che in futuro collaboreremo di nuovo su altri progetti. Nel frattempo stiamo ponendo lo sguardo verso differenti orizzonti creativi...". Il produttore esecutivo Stephen Van Der Mescht affermo che in quel momento True Crime: Hong Kong era giocabile dall'inizio alla fine e lo definì "quasi completo" in termini di contenuto quando Activision ne annullò il progetto. Nonostante le basse aspettative di Activision, Van Der Mescht sostenne che il gioco avrebbe potuto benissimo reggere la concorrenza ed imporsi sul mercato videoludico.

Il 22 giugno 2011, il CEO di Activision Eric Hirshberg spiegò il motivo della decisione, affermando che il bilancio della società e i ritardi nello sviluppo sono stati nell'insieme tutti fattori che hanno contribuito all'annullamento del gioco. Il mercato era cambiato radicalmente dall'inizio della fase di sviluppo e secondo Hirshberg la concorrenza era diventata più rigida e solo i giochi "migliori" sarebbero potuti diventare un successo. Hirshberg non riteneva che True Crime: Hong Kong avesse le possibilità per arrivare al top delle classifiche di vendita dei giochi open world come Grand Theft Auto. Se il gioco non aveva il potenziale, non aveva nemmeno senso completarlo.

I diritti acquisiti da Square Enix[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 agosto 2011, Square Enix acquisì i diritti di pubblicazione del gioco e si mise al lavoro con United Front Games per terminarlo. Il gioco dovette essere rinominato perché Square Enix non aveva acquistato i diritti sul marchio True Crime. Il direttore generale di Square Enix London Studios, Lee Singleton, dichiarò allo studio Gamasutra: "True Crime: Hong Kong è uno di quei giochi in cui non si vuole mettere via il controller, è uno di quei giochi che noi chiamiamo sticky". Inoltre Singleton aggiunse: "Quando abbiamo incontrato il team di United Front Games, abbiamo subito fiutato l'affare. Abbiamo immediatamente riconosciuto l'enorme potenziale del gioco e del team di sviluppo". Il presidente di United Front Games, Stefan Wessels dichiarò: "Sono veramente contento di lavorare con Square Enix di Londra e il loro entusiasmo sul progetto significa molto per noi".[5]

Verso la fine del 2011, Square Enix rivelò che il progetto True Crime: Hong Kong era diventato "Sleeping Dogs". L'annuncio è stato accompagnato da un trailer live action e diversi screenshots. Il direttore generale della Square Enix London Studios Lee Singleton ha dichiarato che: "Sleeping Dogs ha un ottimo sistema di combattimento corpo a corpo". Gli sviluppatori hanno in seguito dichiarato che tale sistema è stato ispirato dal film con Tony Jaa The Protector - La legge del Muay Thai.[6] Nell'aprile 2012, Square-Enix ha annunciato la collaborazione con Georges St-Pierre, noto lottatore di arti marziali miste, per la realizzazione del sistema di combattimento.[7]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

La versione anglosassone del gioco può contare su un cast vocale di cui fanno parte attori hollywoodiani ed attori asiatici.[8][9]

Personaggio

Doppiatore

Wei Shen Will Yun Lee
Thomas Pendrew Tom Wilkinson
Raymond Mak Byron Mann
Winston Chu Parry Shen
Jackie Ma Edison Chen
David Wai-Lin "Zio" Po James Hong
Amanda Cartwright Emma Stone
Conroy Wu Robin Shou
Vivienne Lu Lucy Liu
Not Ping Celina Jade
Sonny Chin Han
Ispettore Teng Kelly Hu
Henry "Big Smile" Lee Tzi Ma
Peggy Li Lindsay Price
Sandra Steph Song
Sam "Dog Eye" Lin Ron Yuan

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmmusicsite.com — Interview with Brian Tyler in Filmmusicsite.com. URL consultato il 05/08/2010.
  2. ^ True Crime Gets a New Name, Lets Sleeping Dogs Lie, Kotaku.com, 8 febbraio 2012. URL consultato il 7 aprile 2012.
  3. ^ Square Enix Nabs Rights To True Crime: Hong Kong From Activision, Gamasutra, 1º agosto 2011. URL consultato il 4 agosto 2011.
  4. ^ PRIME IMMAGINI, TRAILER E ANNUNCIO PER SLEEPING DOGS: DEFINITIVE EDITION in Multiplayer.it.
  5. ^ Il gioco che era True Crime nel 2012 in Gamesurf.it, 5 agosto 2011.
  6. ^ (EN) Sleeping Dogs’ Fighting System Inspired By Tony Jaa Action Flick "The Protector" in Siliconera.com, 25 aprile 2012.
  7. ^ Georges St-Pierre, leggendario campione di Arti Marziali Miste, collabora allo sviluppo di Sleeping Dogs in Everyeye.it, 11 aprile 2012.
  8. ^ (EN) Lucy Liu, Emma Stone, Tom Wilkinson, more cast in Sleeping Dogs in Vg247.com, 17 luglio 2012.
  9. ^ (EN) From Lucy Liu to Emma Stone, Sleeping Dogs cast has familiar voices in TheDenverPost.com, 19 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi