Slapping

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la lesione del cercine glenoideo, vedi SLAP lesion.
bussola Disambiguazione – "Slap" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Slap (disambigua).

Lo slapping (o slap) è una tecnica specifica degli strumenti a corda (in particolare basso elettrico e contrabbasso), nata negli Stati Uniti d'America nell'ambito della musica afroamericana, in cui si alternano "strappi" e percussioni con il pollice alle corde di uno strumento.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'attribuzione della creazione della tecnica ha origini ad oggi sconosciute: Si pensa che l'inventore dello slapping sia Larry Graham, bassista degli Sly & The Family Stone, un personaggio fondamentale per lo sviluppo della tecnica del basso nella musica funk (e non solo).

Maestri e pionieri di questa tecnica sono considerati Stanley Clarke, Marcus Miller, Mark King ed i più virtuosi come Victor Wooten (funambolo dello stile con un approccio più ritmico) e Alain Caron (caratteristico per la sua precisione).

C'è stata anche una considerevole evoluzione dello slap nel Latin jazz, grazie ad Oscar Stagnaro uno dei bassisti più rappresentativi di questo genere.

Fra i bassisti rock che usano più intensamente questa tecnica vi sono Michael Balzary, meglio conosciuto come Flea, bassista dei Red Hot Chili Peppers, Les Claypool, bassista dei Primus e Reginald "Fieldy" Arvizu, bassista dei Korn, famosi sono anche gli "slap solo" di Saturnino, bassista di Jovanotti e Steve Seno nel Jazz.

Caratteristiche ed utilizzo[modifica | modifica sorgente]

Conosciuto anche come "thumb slap e pop (o pull) technique", consiste nel percuotere con il pollice (thumb slap) e tirare (pull o pop) con la mano destra (la sinistra per i mancini) le corde, dando uno stile ritmico. A questi due colpi vengono accorpati altri abbellimenti usati nel pizzicato e in altre tecniche: il legato ascendente (hammer on) o discendente (pull off), il glissato (slide), le note stoppate (mute, ghost o dead notes), bicordi, eccetera.

Questo stile esalta il ruolo del basso nella sua funzione ritmica, integrando in modo stretto la batteria. Prevalentemente usato nel basso (o contrabbasso) e sfruttato anche nella chitarra. Gli stili musicali che ne fanno più uso sono il jazz il funk e le sue derivazioni funk rock, ma anche i più nuovi generi come il nu metal oltre ad alcuni ritmi afro-americani.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica