Skullgirls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Skullgirls
Skullgirls.jpg
Titolo originale Skullgirls
Sviluppo Reverge Labs
Pubblicazione Autumn Games, Konami
Data di pubblicazione PlayStation 3
Flags of Canada and the United States.svg 10 aprile 2012
Xbox 360
Flags of Canada and the United States.svg 11 aprile 2012
Microsoft Windows
Flags of Canada and the United States.svg 22 agosto 2013
Genere Picchiaduro
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows
Supporto Download digitale
Fascia di età ESRB: T

Skullgirls è un videogioco picchiaduro in 2D sviluppato dalla Reverge Labs, e pubblicato dalla Autumn Games e Konami. È stato reso disponibile via PlayStation Network il 10 aprile 2012[1], e via Xbox Live Arcade l'11 aprile 2012[2]. Il rilascio della versione PC avviene invece il 22 agosto 2013, sempre in digital delivery, tramite la piattaforma Steam.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel mondo esiste un misterioso manufatto demoniaco, dal nome di Skullheart. Esso, se viene trovato da una persona di sesso femminile, si trasformerà in un teschio nero parlante, capace di esaudire un desiderio qualsiasi. Se però il desiderio sarà impuro o mosso da pensieri egoisti o peccaminosi, quando esso verrà esaudito, la donna verrà trasformata in una Skullgirl, un demone dall'aspetto adorabile capace di immensi poteri e spinta da una furia spaventosa.

Sette anni prima degli avvenimenti del gioco, il Regno di Canopy, un vastissimo impero governato dagli umani entrò in ciò che molti chiamano la Grande Guerra, ovvero una battaglia combattuta con l'utilizzo delle migliori tecnologie mai esistite, combattuta da tre diverse e potentissime nazioni. La Regina di Canopy, Nancy Renoir, trovò lo Skullheart e desiderò la pace, ma per qualche motivo, malgrado il desiderio fosse il più puro mai chiesto al manufatto, questo trasformò comunque la ragazza in una Skullheart, e per porre fine al suo Regno di terrore appena nato gli abitanti del pianeta, di comune accordo, posero fine alla Grande Guerra. Il desiderio di Nancy è stato esaudito, ma ha dovuto pagare con la vita.

Lo Skullheart ora è di nuovo in libertà, e già numerosi esseri, di qualunque tipo, lo stanno cercando, chi per distruggerlo e chi per utilizzarlo.

Personaggi Giocabili[modifica | modifica sorgente]

  • Filia: Filia un tempo era una brava studentessa, innocente e senza pensieri, ma un giorno si svegliò senza ricordi e con una seconda bocca sulla parte posteriore della testa: ospitava dentro di sé un parassita di nome Samson, un groviglio ribelle di capelli demoniaci con una forza incredibile. Spinta dal desiderio di conoscere il suo passato, Filia decide di trovare lo Skullheart. Lo stile di gioco di Filia consiste principalmente in attacchi molto veloci e dal danno modesto.
  • Cerebella: Cerebella è un'orfana, che fin da piccola lavora nel circo Des Cartes come eccezionale acrobata. Dall'indole solitamente buona, Cerebella è però molto affezionata a Vitale, un boss mafioso che l'ha accolta e l'ha aiutata, e si sente perciò in dovere di lavorare part-time per lui come sicaria. Per combattere, Cerebella ha sulla sua testa Vice Versa, un potentissimo copricapo che, se indossato nel modo giusto, si trasformerà in un massiccio paio di braccia; i suoi attacchi sono veloci e molto pesanti, ma la sua velocità di movimento è parecchio ridotta. È la rivale di Ms. Fortune.
  • Patricia Peacock: Patricia un tempo era una semplice ragazzina preadolescente come tante, finché non venne orribilmente mutilata da dei misteriosi uomini che l'avevano rapita. Dopo essere stata salvata dal Dr. Avian, un famoso dottore esperto in robotica e meccanica, alcune parti del suo corpo vennero sostituite con pezzi robotici autosufficienti. Questa esperienza ha però danneggiato la psiche della ragazza; adesso ha una spasmodica passione per la violenza, i cartoni animati, i sigari cubani e l'anarchia; il suo scopo primario è, in ogni caso, distruggere lo Skullheart prima che esso possegga un'altra donna. L'abilità che contraddistingue Patricia è il potere di poter evocare piccoli automi capaci di compiere le più svariate azioni sul campo di battaglia.
  • Parasoul: Diretta discendente di Nancy Renoir, nonché generale indiscusso dell'intero esercito di Canopy. Parasoul utilizza come arma il proprio parasole, la cui punta è stata intagliata per sembrare l'estremità di un uncino, che viene utilizzato dalla principessa come una sciabola da scherma; è inoltre capace di piazzare, all'interno degli scenari, delle mine che esplodono dopo un breve periodo di tempo.
  • Nadia Fortune: Nome d'arte Ms. Fortune; Nadia è una ladra metà donna e metà gatto. Un tempo famosa ladra di manufatti, dopo aver derubato la famiglia di Vitale di un prezioso manufatto misterioso, l'ha ingoiato per evitare di farsi scoprire; quando i sicari del boss l'hanno trovata, hanno fatto a pezzi lei e la sua banda, ma per qualche strana ragione il manufatto ha reso immortale la ragazza. La particolarità di Nadia Fortune è l'abilità nel potersi staccare la testa, con lo scopo di utilizzarla come proiettile o come assistente per eseguire combo. È la rivale di Cerebella.

DLC[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Skullgirls for PlayStation 3 - GameFAQs
  2. ^ Skullgirls for Xbox 360 - GameFAQs

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi