Skis Rossignol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Skis Rossignol
Stato Francia Francia
Fondazione 1907
Fondata da Abel Rossignol
Sede principale Isère
Settore Abbigliamento, attrezzature sportive
Prodotti attrezzatura per sci alpino, snowboard, e sci nordico
Dipendenti 2'900 circa
Sito web www.rossignol.com

Skis Rossignol S.A., o semplicemente Rossignol, è un produttore francese di attrezzatura per sci alpino, snowboard, e sci nordico, così come i relativi accessori ed abbigliamento, è localizzata ad Isère, in Francia. Rossignol fu una delle prime aziende a produrre sci in materiale plastico. L'azienda possiede anche i marchi Dynastar e LOOK. Nel 2005, Rossignol fu acquistata da Quiksilver, leader nella produzione di materiale per sport da tavola per 560 milioni di dollari.[1] Nel 2008, Quiksilver raggiunse un accordo per cedere Rossignol per 147 milioni di dollari al suo ex amministratore delegato, Bruno Cercley.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'azienda fu fondata nel 1907 da Abel Rossignol come azienda tessile e produttore di sci. Rossignol, appassionato sciatore, usò le sue abilità di carpentiere per creare un paio di sci di legno. Nel 1937, Émile Allais del team nazionale francese divenne tre volte campione del mondo con sci modello Rossignol Olympic 41.

Quando Laurent Boix Vives comprò l'azienda nel 1956, essa era focalizzata solo sull'equipaggiamento per lo sci e cominciò a venderli in tutto il mondo. Rossignol vide uno dei suoi più grandi successi Olimpiadi Invernali del 1960 a Squaw Valley, California, USA, quando Jean Vuarnet del team francese vinse la gara di discesa libera con il modello Allais 60s, il primo modello mai realizzato totalmente in metallo.

Nel 1964, Rossignol presentò lo Strato, il primo sci in fibra di vetro.

Negli anni '70, Rossignol iniziò a vendere negli Stati Uniti d'America, lanciando il suo primo modello di sci nordici e presto divenne il maggiore produttore mondiale di sci. Alle Olimpiadi Invernali del 1988 che si tennero a Calgary, Alberta, Canada, Rossignol trionfò vincendo sei delle dieci medaglie in palio per le gare apline.

Nel 1990, Rossignol lanciò una linea di scarponi da sci, entrando presto anche nei mercati di snowboards e abbigliamento di montagna.

Tutti gli atleti che utilizzarono prodotti Rossignol ai Giochi Olimpici invernali di Albertville e Lillehammer ne uscirono vincitori.[3]

Alberto Tomba, lo sciatore più forte nel periodo compreso tra la fine degli anni '80 e l'inizio dei '90 utilizzava sci Rossignol.

Rossignol è la parola francese per dire usignolo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Quiksilver earnings jump 94% in Huntington Beach Independent, 2006-12-20. URL consultato il 2007-11-30.
  2. ^ Michael Lyster, Quiksilver Selling Rossignol for $147M in Orange County Business Journal, 2008-08-27. URL consultato il 2008-08-27. [collegamento interrotto]
  3. ^ Rossignol | Partners
aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende