Sizaire-Berwick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Sizaire-Berwick è stata una Casa automobilistica anglo-francese attiva dal 1913 al 1925.

Le origini: la Sizaire-Naudin[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1905, Maurice Sizaire fondò una società per la produzione di autovetture: a lui era affidata la parte teorice, mentre la realizzazione vera e propria era affidata a Louis Naudin. La prima vettura era di fascia medio-bassa e d'impostazione sportiveggiante. Di fatto, la Sizaire-Naudin, questo era il nome della Casa francese, può considerarsi come una delle antesignane del concetto di piccola vettura dal carattere sportiveggiante. In seguito arrivarono anche altri modelli, tra cui la Type F e la 12CV, con motore da 1.5 litri. Ma Sizaire ambiva ad una produzione più esclusiva e all'inizio degli anni dieci lasciò la società. La Sizaire-Naudin andò avanti ancora per qualche anno, poi lo scoppio della Prima guerra mondiale la indebolì economicamente, al punto da costringerla a chiudere poco dopo il termine del conflitto, nel 1921.

La nascita della Sizaire-Berwick[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato la Sizaire-Naudin, Maurice Sizaire si lanciò nella produzione di vetture di fascia alta e di lusso. Associatosi con suo fratello George, cominciò a lavorare alla realizzazione di un telaio per una vettura di fascia alta. Per la carrozzeria, i fratelli Sizaire stipularono un contratto con la carrozzeria Berwick di Londra, in base al quale gli autotelai prodotti in Francia dovevano essere carrozzati in Inghilterra. Fu così che nel 1913 al Saolone di Parigi fu presentata la 20HP, una vettura di fascia alta che già al suo esordio incontrò un intoppo legale. Il suo frontale, ed in particolare la forma del suo radiatore era infatti troppo simile a quello delle contemporanee Rolls-Royce. La Casa di Crewe intentò quindi una causa legale nei confronti della Sizaire-Berwick, ma la perse poiché quest'ultima aveva registrato il disegno del radiatore, contrariamente alla Rolls-Royce stessa.
La produzione poté quindi proseguire tranquillamente: la 20HP colpì per la sua eleganza e per le sue raffinate soluzioni tecniche. Per quanto riguardava le prestazioni, la Casa dichiarava una velocità di punta di 95 km/h.
Subito dopo esordì anche la 25/50 HP, una vettura più grande e costosa, equipaggiata da un motore a 4 cilindri da 4.5 litri, in grado di erogare una potenza massima di 65 CV.
Ma lo scoppio della guerra costrinse la Casa ad interrompere la produzione automobilistica per dedicarsi alla produzione di veicoli per uso bellico.
Alla fine della guerra, la produzione automobilistica riprese regolarmente, ma nel 1922 i fratelli Sizaire e la stessa carrozzeria Berwick rinunciarono alla conduzione dell'azienda, che fu affidata alla Austin power, sotto la quale nacquero nuovi modelli, con carrozzerie e motori inglesi.
Videro così la luce la 13/16 HP, dotata di motore da 1.7 litri e la 23/46 HP, equipaggiata da un 3.6 litri. Rimase in produzione anche la 25CV, versione aggiornata della precedente 25/50 HP.
Subito dopo, fu presentato un prototipo equipaggiato da un 6 cilindri, ma la produzione con il marchio Sizaire-Berwick si arenò lì e nel 1925 la Casa chiuse definitivamente i battenti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti