Sitophilus granarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Calandra o Punteruolo del grano
Sitophilus.granarius.jpg
Sitophilus granarius
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Cucujiformia
Superfamiglia Curculionoidea
Famiglia Curculionidae
Genere Sitophilus
Specie S. granarius
Nomenclatura binomiale
Sitophilus granarius

La Calandra del grano è un piccolo insetto Curculionide (circa 3–5 mm di lunghezza), di colore marrone, con tonalità variabili chiare o scure; presenta un lungo rostro ed antenne rossastre genicolate. Le ali posteriori sono assenti, per cui è incapace di volare; le zampe sono bruno-rossastre.

Come indica il nome volgare, la Calandra del grano è un fitofago che attacca vari cereali in magazzino, con particolare riferimento al frumento, all'orzo, al mais ed alle paste alimentari. Il danno si manifesta sulle cariossidi ed è determinato dagli adulti, ma soprattutto dalle larve.

La Calandra sverna come adulto e compie da 3 a 6 generazioni all'anno. Si ricorda anche la Calandra del riso, Sitophilus oryzae che provoca sul riso danni analoghi alla specie descritta.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi