Sito del World Trade Center

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista aerea del sito del World Trade Center il 23 settembre 2001.

Il sito del World Trade Center, noto anche come "Ground Zero" dopo gli attacchi dell'11 settembre, si estende su 16 acri (65.000 m²) a Lower Manhattan, New York.[1] Il complesso del World Trade Center sorgeva sul sito fino a quando non fu distrutto negli attentati, lo Studio Daniel Libeskind, l'Autorità Portuale di New York e New Jersey, Silverstein Properties, e la Lower Manhattan Development Corporation supervisioneranno la ricostruzione del sito. Il sito è delimitato da Vesey Street a nord, da West Side Highway a ovest, da Liberty Street a sud, e da Church Street a est.

Mentre l'Autorità Portuale di New York e New Jersey viene spesso identificata come la proprietaria del WTC, la situazione di proprietà è in realtà alquanto complessa e ambigua.[2] L'Autorità Portuale possiede infatti una parte "significativa" dell'interno del sito, del 16 ettari (65.000 m2) ma non possiede tutto il sito. Non è chiaro infatti chi possiederà i 2,5 ettari (10.000 m2) del sito che verranno utilizzati per costruire strade.

Prima del World Trade Center[modifica | modifica sorgente]

Attentati dell'11 settembre[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Attentati dell'11 settembre.

La mattina dell'11 settembre 2001, due aerei dirottati diretti a Los Angeles sono stati intenzionalmente schiantati contro le due torri del World Trade Center. Le torri sono crollate nel giro di due ore delle collisioni.[3] I terroristi islamici affiliati ad Al-Qaeda hanno organizzato ed eseguito gli attacchi. Quasi 3.000 persone sono morte. Dopo gli attacchi, i lavoratori ospedalieri e funzionari di polizia hanno cominciato a riferirsi al sito del World Trade Center come "Ground Zero".[4]

Detriti[modifica | modifica sorgente]

Immagine satellitare del sito del World Trade Center dopo gli attacchi con l'ubicazione delle Torri Gemelle e altri edifici del complesso sovrapposta al campo di detriti.

Il crollo delle torri ha lasciato centinaia di migliaia di tonnellate di detriti sul sito.[5] Per organizzare la pulizia, la ricerca di sopravvissuti e la ricerca dei resti umani, il New York Fire Department ha diviso il luogo del disastro in quattro settori, ciascuno guidato da un suo capo.[1] Le prime stime suggerivano che la rimozione di detriti sarebbe durata un anno, ma la pulizia si è conclusa nel maggio 2002.[6][7] Tre anni più tardi, nel febbraio 2005, l'ufficio del New York Medical Examiner ha concluso il processo di identificazione di resti umani nel sito.[8]

Il sito del World Trade Center 17 giorni dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001. Gli edifici che circondano il sito sono dotati di rete per prevenire ulteriori danni.

Secondo gli esperti, quando il WTC 1 (Torre Nord) è crollato, i detriti hanno colpito il 7 World Trade Center e numerosi fuochi si sono accesi su più piani. Gli incendi incontrollati hanno portato quindi al crollo progressivo della struttura.[9] I detriti della Torre Sud hanno anche danneggiato il vicino Deutsche Bank Building. Nel 2002, la Deutsche Bank ha stabilito che il suo edificio era irrecuperabile e a fine gennaio 2011, il Deutsche Bank Building era completamente demolito.[10]

Nell'agosto del 2008, i vigili del fuoco della città di New York hanno donato una croce fatta con i resti del World Trade Center.[11]

Nel dicembre 2001, una piattaforma di osservazione temporanea a Fulton Street, tra Church Street e Broadway, ha aperto al pubblico.[12]

In data 11 marzo 2002, 88 proiettori sono stati installati e disposti in modo da formare due fasci di luce dritti verso il cielo. Questa installazione venne chiamata Tribute in Light, e fu originariamente illuminata ogni giorno al crepuscolo fino al 14 aprile, 2002. Dopo di che, le luci vengono accese a ogni anniversario dell'attacco.[13]

Archeologia[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 2010 un team di archeologi ha scoperto i resti di una barca lunga 9,8 m di più di 200 anni; probabilmente è stata costruita nel XVIII secolo. La barca era stata ponderata per poterla affondare come parte delle fondazioni per un nuovo molo. Campioni del suo legno sono stati presi per la dendrocronologia.

Ricostruzione[modifica | modifica sorgente]

Il nuovo World Trade Center.

Subito dopo gli attacchi dell'11 settembre, il sindaco Rudy Giuliani, il governatore George Pataki e il presidente George W. Bush hanno promesso di ricostruire il World Trade Center. Il giorno degli attacchi, Giuliani ha dichiarato: "Noi ricostruiremo. Noi ne usciremo più forti di prima: più forti politicamente, più forti economicamente".[14] Durante una visita al sito il 14 settembre 2001, Bush ha parlato attraverso un megafono ad una folla di lavoratori che si occupavano della rimozione dei detriti. Un individuo tra la folla ha gridato: "Io non ti sento!", a cui Bush ha risposto: "Io ti sento. Il resto del mondo ci sente. E le persone che hanno buttato giù questi edifici ci sentiranno al più presto".[15]

Lower Manhattan Development Corporation[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre 2001 il governatore Pataki ha istituito il Lower Manhattan Development Corporation (LMDC), una commissione ufficiale per sorvegliare il processo di ricostruzione.[16] Il LMDC assisterà nel processo di ricostruzione l'autorità portuale, Larry Silverstein e lo studio di Daniel Libeskind, l'architetto che ha progettato Master Plan per la ricostruzione del sito. La società gestisce anche la comunicazione con la comunità locale, le imprese, la città di New York e i parenti delle vittime degli attentati dell'11 settembre.[17]

Le prime proposte per la ricostruzione[modifica | modifica sorgente]

Nei mesi successivi agli attentati, architetti e urbanisti esperti hanno tenuto incontri e forum per discutere le idee per la ricostruzione del sito. Nell'aprile 2002, il LMDC ha inviato richieste di proposte per ridisegnare il sito del World Trade Center a 24 studi di architettura di Manhattan, ma poi presto li ritirò. Il mese seguente, il LMDC selezionò Beyer Blinder Belle, come progettista per la riprogettazione del sito del World Trade Center.[18] Il 16 luglio 2002, Beyer Blinder Belle ha presentato i progetti per ridisegnare il sito del World Trade Center.[19] Tuttavia i progetti sono stati valutati troppo "poveri" e il LDMC ha annunciato un nuovo, internazionale, concorso per la ricostruzione.[20]

Concorso del 2002 per il nuovo WTC[modifica | modifica sorgente]

Torri[modifica | modifica sorgente]

Il One World Trade Center (chiamato in precedenza "Freedom Tower") è il fulcro del nuovo WTC. L'edificio sarà alto 417 m, altezza della Torre Nord, con un'antenna che porterà l'altezza a 541 m (1.776 piedi). L'altezza dell'edificio (in piedi) si riferisce al 1776, anno della dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti. La torre è stata una collaborazione tra lo Studio Daniel Libeskind e l'architetto David Childs.[21] Uno dei principali inquilini di questa torre sarà la società Condé Nast Publications. L'architetto britannico Norman Foster ha progettato la Torre Due, nota anche come 200 Greenwich Street. La caratteristica dell'edificio è il tetto a forma di diamante. La Richard Rogers Partnership ha progettato la Torre Tre, o 175 Greenwich Street, che si trova di fronte al Memoriale.

La Maki and Associates ha progettato la Torre Quattro, nota anche come 150 Greenwich Street.[22][23] La Torre Cinque è stata progettata da Kohn Pedersen Fox e si erge dove sorgeva il Deutsche Bank Building. Dopo alcune incertezze sulla costruzione i lavori sono iniziati il 9 settembre 2011. La Torre Sette si trova fuori della proprietà dell'Autorità Portuale. David Childs ne ha eseguito il progetto, l'edificio è stato aperto nel maggio 2006.

Museo e Memoriale[modifica | modifica sorgente]

Un monumento chiamato "Reflecting Absence" onorerà le vittime degli attentati dell'11 settembre e di quelle del 1993. Il monumento, progettato da Peter Walker e dell'architetto israelo-americano Michael Arad, è costituito da un campo di alberi, interrotto dalla impronte delle torri gemelle. Due piscine di acqua riempiranno le orme. Walker e Arad sono stati selezionati tra gli oltre 5.000 iscritti al concorso per la costruzione del World Trade Centre Memorial nel gennaio 2004. La costruzione del monumento è stata completata prima dell'11 settembre 2011. Il 12 ottobre 2004, il LMDC ha annunciato che Gehry Partners LLP e Snøhetta avrebbero progettato rispettivamente il sito e complessi museali.[24][25] Il Snøhetta ha progettato il museo[26] che dovrà agire come un museo della memoria e centro visitatori.[27]

Transportation Hub[modifica | modifica sorgente]

Santiago Calatrava ha progettato il World Trade Center Transportation Hub per sostituire la vecchia stazione del World Trade Center.[28] L'Autorità Portuale ha annunciato che raffredderà la nuova stazione, così come il Memoriale e il Museo, tramite uno scambiatore di calore alimentato da quattro tubi che trasportano l'acqua dal fiume Hudson.[29] Il costo per l'hub dei trasporti è stimato a 3,44 miliardi dollari.[30][31][32]

Altri edifici[modifica | modifica sorgente]

Chiesa greco-ortodossa San Nicola[modifica | modifica sorgente]

La critica del progetto[modifica | modifica sorgente]

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

A settembre 2011, i progressi sulla costruzione del sito sono i seguenti:

  • 1 World Trade Center - La costruzione è iniziata nell'aprile 2006, due anni dopo, la posa delle colonne di acciaio e delle fondamenta. Nel 2006, l'Autorità Portuale ha preso il posto della Silverstein Properties come sviluppatore del progetto. La Tishman Construction Corporation è il direttore dei lavori.[21] È stato inaugurato il 13 novembre 2013.[32]
  • 2 World Trade Center – La costruzione è iniziata il 1º giugno 2010. Sarà completata nel 2016.[33]
  • 3 World Trade Center - La costruzione è iniziata nel marzo 2008. Sarà completata nel 2015.[34]
  • 4 World Trade Center - La costruzione è iniziata nel 2008. È stato inaugurato il 13 novembre 2013.[35]
  • 5 World Trade Center - La costruzione è iniziata il 9 settembre 2011, la fine è prevista per il 2016. L'Autorità Portuale agisce come sviluppatore dell'edificio.[36]
  • 7 World Trade Center - Iniziato nel 2002 e inaugurato il 23 maggio 2006, ha ottenuto la certificazione LEED.[37]
  • National September 11 Memorial & Museum - parzialmente completo. Il Memoriale è stato inaugurato l'11 settembre 2011, in coincidenza con il 10º anniversario degli attacchi.[38][39] Il Museo sarà inaugurato nella primavera del 2014.
  • Performing Arts Center - La costruzione inizierà nel 2014 poiché attualmente la zona destinata è occupata dalla stazione temporanea della PATH.[40]
  • World Trade Center Mall il cui termine è previsto per il 2015.
  • Transportation Hub del World Trade Center e Fulton Center, completamento previsto per la fine del 2015.
  • Chiesa greco-ortodossa di san Nicola, i lavori sono iniziati nel 2012 e la chiesa sarà edificata all'incrocio di Liberty e Greenwich Street.

Galleria della ricostruzione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b A NATION CHALLENGED - THE SITE - A NATION CHALLENGED - THE SITE - At the Scene of Random Devastation, a Most Orderly Mission - NYTimes.com
  2. ^ Blocks - Who Owns Ground Zero? Don and #39 - t Expect a Simple Answer - NYTimes.com
  3. ^ BBC News | AMERICAS | US shocked by terror attacks
  4. ^ A DAY OF TERROR - HOSPITALS - A DAY OF TERROR - HOSPITALS - Pictures of Medical Readiness, Waiting and Hoping for Survivors to Fill Their Wards - NYTimes.com
  5. ^ AFTER THE ATTACKS - THE TALLY - AFTER THE ATTACKS - THE TALLY - With No Miracle in the Rubble, Hope Grimly Shifts to Acceptance - NYTimes.com
  6. ^ Designers Look Beyond Debris - NYTimes.com
  7. ^ The Last Steel Column - New York Times
  8. ^ Identification of 9/11 remains comes to an end - CNN
  9. ^ National Institute of Standards and Technology Error Page
  10. ^ The Deutsche Bank building: Tombstone at Ground Zero - Mar. 20, 2008
  11. ^ http://www.dailyamerican.com/articles/2008/08/22/news/news/news808.txt
  12. ^ A NATION CHALLENGED - GROUND ZERO - A NATION CHALLENGED - GROUND ZERO - First Viewing Platform Opens to the Public - NYTimes.com
  13. ^ Twin Beams to Light Sky Again. But After 2008? - New York Times
  14. ^ ArchitectureWeek - 2001.0926
  15. ^ http://old.911digitalarchive.org/crr/documents/1126.pdf
  16. ^ A NATION CHALLENGED - DOWNTOWN - A NATION CHALLENGED - DOWNTOWN - State Plans Rebuilding Agency, Perhaps Led by Giuliani - NYTimes.com
  17. ^ A Corporation to Rebuild Ground Zero - Editorial - NYTimes.com
  18. ^ An Appraisal; Marginal Role for Architecture at Ground Zero - New York Times
  19. ^ Lower Manhattan Development Corporation - Port Authority And Lower Manhattan Developent Corporation Unveil Six Concept Plans For World Trade Center Site, Adjacent Areas And Re...
  20. ^ Lower Manhattan Development Corporation - Lower Manhattan Development Corporation And New York New Visions Announce Panel To Help Select Teams To Participate In Design Study O...
  21. ^ a b 1 World Trade Center || About the WTC || World Trade Center ||
  22. ^ Lower Manhattan Development Corporation
  23. ^ NY1 Exclusive: Developer Says WTC Project To Be Complete In Five, Six Years - NY1.com
  24. ^ Lower Manhattan Development Corporation - The Lower Manhattan Development Corporation Announces Selection Of Architectural Firms To Design The Performing Arts Complex And The ...
  25. ^ 9/11 A Decade Later: Glass Atrium Rises At WTC Memorial Site - NY1.com
  26. ^ King Harald of Norway Proves Mettle With Response to July 22 Deaths - NYTimes.com
  27. ^ Ground Zero Arts Center Loses Theater Company - New York Times
  28. ^ Soaring Design for Ground Zero Transit Hub Is Trimmed Back - NYTimes.com
  29. ^ Using the Hudson to Cool the Trade Center - NYTimes.com
  30. ^ Trade Center Transit Hub’s Cost Now Over $3.4 Billion - NYTimes.com
  31. ^ Port Authority Reports Increase In WTC Transit Hub Costs - NY1.com
  32. ^ a b 9/11 Tenth Anniversary - - NY1.com
  33. ^ 2 World Trade Center || About the WTC || World Trade Center ||
  34. ^ WTC Site Construction Update, April 2008 || News || World Trade Center ||
  35. ^ 4 World Trade Center || About the WTC || World Trade Center ||
  36. ^ 5 World Trade Center || About the WTC || World Trade Center ||
  37. ^ 7 World Trade Center || About the WTC || World Trade Center ||
  38. ^ Schedule || About the WTC || World Trade Center ||
  39. ^ WTC Memorial Ready For Public Unveiling - NY1.com
  40. ^ Performing Arts Center || About the WTC || World Trade Center ||

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]