Sistema politico della Tanzania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Tanzania.

Il sistema politico della Repubblica Unita della Tanzania è basato sul modello della repubblica parlamentare. Il Presidente della Tanzania è contemporaneamente capo dello stato, capo dell'esecutivo e comandante in capo delle forze armate.

Costituzione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Costituzione della Tanzania.

Il sistema politico attualmente in vigore in Tanzania, nelle sue linee generali, è definito dalla costituzione del paese. Dal 1961, anno in cui la Tanzania (allora Tanganica) ottenne l'indipendenza dal Regno Unito, la costituzione è stata sottoposta a quattro revisioni sostanziali (nel 1962, 1964, 1965 e 1977) e una serie di emendamenti. La costituzione del 1962 ha introdotto le riforme in senso presidenzialista che definiscono in larga misura la struttura attuale dei vertici dello stato; quella del 1964 ha introdotto il doppio sistema di governo per l'entroterra (ex Tanganica) e Zanzibar.[1]

Struttura di governo[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema politico della Tanzania comprende due strutture di governo principali. Il governo centrale, detto Governo della Repubblica Unita della Tanzania (Government of the United Republic of Tanzania) è competente per le questioni che riguardano l'intero paese o la Tanzania continentale; il Governo Rivoluzionario di Zanzibar (Revolutionary Government of Zanzibar) è competente per le questioni che riguardano la sola Zanzibar. Al di sotto del governo centrale e di quello di Zanzibar si collocano le Autorità di Governo Locale (Local Government Authorities) che amministrano le regioni, i distretti e le altre divisioni amministrative locali.

Ognuno dei due governi comprende organi esecutivi, giudiziari e legislativi.

Potere esecutivo[modifica | modifica wikitesto]

La direzione del paese è affidata dall'Esecutivo (Executive), presieduto e guidato dal Presidente della Tanzania. Oltre al Presidente, l'Esecutivo comprende il Vicepresidente, il Presidente di Zanzibar, il Primo Ministro e i Ministri di Gabinetto.

Il Vicepresidente assiste il Presidente in tutti i suoi impegni, curando in particolare l'esecuzione delle decisioni prese dall'Esecutivo e svolgendo le funzioni presidenziali quando il Presidente è assente. Il Primo Ministro rappresenta l'Esecutivo presso l'Assemblea Nazionale, ed è responsabile dell'attuazione delle decisioni dell'Esecutivo in sede parlamentare. Il Presidente di Zanzibar è a capo del Governo Rivoluzionario di Zanzibar, e dell'Esecutivo di Zanzibar.

Il Primo Ministro e i Ministri di Gabinetto sono nominati dal Presidente fra i membri dell'Assemblea Nazionale. I Ministri sono a capo dei Ministeri, attraverso cui il governo esercita le sue funzioni.

Potere legislativo[modifica | modifica wikitesto]

Il potere legislativo è affidato a una struttura di tipo parlamentare, sia a livello centrale che a Zanzibar. Il parlamento centrale viene chiamato Assemblea Nazionale (National Assembly); quello di Zanzibar si chiama Consiglio Rivoluzionario di Zanzibar (Zanzibar Revolutionary Council).

Potere giudiziario[modifica | modifica wikitesto]

Ai vertici del potere giudiziario ci sono tre istituzioni: la Corte d'Appello della Repubblica Unita della Tanzania (Court of Appeal of the United Republic of Tanzania), le Corti Supreme della Tanzania continentale e di Zanzibar (High Court of Mainland Tanzania e High Court of Tanzania Zanzibar) e la Commissione dei Servizi Giudiziari (Judicial Service Commission). Quest'ultima commissione è un consiglio composto dalle più alte cariche della Corte d'Appello e delle Corti Supreme e da alcuni membri nominati dal Presidente. La Commissione per la Riforma Legislativa della Tanzania (Tanzania Law Reform Commission) è responsabile della revisione delle leggi del paese.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi Ituo Cha Katiba

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]