Metodo di calcolo retributivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sistema di tipo retributivo)

Il metodo di calcolo retributivo è una formula che viene utilizzata in uno schema pensionistico con formula delle rendite predefinita, usato in Italia nei sistemi pensionistici senza patrimonio di previdenza (in inglese Defined benefit formulae).[1]

Applicazioni in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il metodo di calcolo retributivo, nell'ordinamento italiano, è un metodo di calcolo secondo le leggi vigenti al momento del pensionamento per determinare l'importo della pensione di vecchiaia al raggiungimento dei requisiti previsti dalla legge (al momento del pensionamento) che riguardano l'età pensionabile e l'anzianità contributiva per cui l'importo della pensione è legato alla media della rivalutazione dei redditi dell'assicurato, relativi ad un certo numero di anni (retribuzione o salario del dipendente oppure redditi da lavoro autonomo). Questo modo per determinare la pensione è utilizzato solo da pubbliche amministrazioni (enti previdenziali) che gestiscono i sistemi pensionistici obbligatori senza copertura patrimoniale, in quanto il costo del servizio pubblico è superiore ai contributi previdenziali versati dall'assicurato all'AGO o sue forme sostitutive. Le leggi che stabiliscono l'importo della pensione con questo metodo sono soggette a continue riforme previdenziali legate alla sostenibilità fiscale dell'ente previdenziale.

Quest'ottica è coerente con l'idea che la pensione assolva la funzione di garantire al cittadino, che abbia ormai perduto la capacità di produrre reddito, il diritto a risorse adeguate a consentirgli un tenore di vita correlato a quello goduto nel periodo di lavoro, assistenza pubblica prevista dall'art. 38 della Costituzione.

Le riforme del sistema pensionistico hanno portato nel tempo al superamento di questo metodo di calcolo della pensione per le generazioni a venire, in quanto la spesa pubblica necessaria mantenendo il metodo per tutti, avrebbe creato dei deficit non più sostenibili per l'enorme squilibrio tra le risorse fiscali ottenibili con i contributi previdenziali e il costo del servizio sociale. Il superamento avverrà gradualmente con l'applicazione del metodo pro-rata per tutti a partire dal 2012 con la riforma delle pensioni Fornero. I tempi per smaltire tutte le pensioni calcolate con il metodo di calcolo retributivo sono comunque ancora nell'ordine di decenni.

Principi[modifica | modifica wikitesto]

Il metodo si basa sui seguenti principi:


Applicazione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il metodo di calcolo retributivo è considerato particolarmente generoso[2] nei confronti dei pensionati se si confrontano i contributi versati per il singolo assicurato rispetto al valore della redita pensionistica assicurata dallo Stato. È normale la restituzione di una rendita che è qualche multiplo[3] dei contributi versati, fino a casi di 10 volte. Il costo di questi squilibri viene scaricato sulla collettività,[4] nel caso delle prestazioni a carico dell'INPS con notevoli trasferimenti dalla fiscalità generale. Nel caso delle casse di previdenza dei liberi professionisti trasformate ai sensi del D.Lgs. 509/1994, scaricando il debito previdenziale latente sulle successive generazioni, in quanto dette casse, in base alla legge istitutiva non possono far ricorso ad aiuti finanziari dello Stato in caso di deficit.

Il "regalo" del regime retributivo [5]

(Valore attuale atteso dei benefici pensionistici, al momento del pensionamento, a fronte di un montante contributivo rivalutato fatto pari a 100)

Dip. sett. privato Dip. sett. privato Dip. sett. pubblico Dip. sett. pubblico Artig./Commer. Artig./Commer.
Uomini Donne Uomini Donne Uomini Donne
Regime pre 1992 162 188 268 249 346 368
Regime contributivo 97 102 97 101 97 102

Esempi in Italia di applicazione del metodo di calcolo retributivo[modifica | modifica wikitesto]

Il caso INPDAP per i dipendenti pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Per i dipendenti pubblici si utilizzano i seguenti parametri: Coefficienti di rendimento e scaglioni di reddito pensionabile per anno.[6][7]

Coeff. di rendimento 2,00% 1,60% 1,35% 1,10% 0,90%
2010 fino a 42.364,00 fino a 56.344,12 fino a 70.324,24 fino a 80.491,60 oltre 80.491,60

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elsa Fornero 2013, This was later cancelled by the Constitutional Court, who considered the “solidarity contribution” equivalent to an ordinary income tax, ignoring that the defined benefit formulae on which those pensions were calculated implied a very loose connection, at the individual level, between contributions and benefits, and thus realized a regressive redistribution, favoring high income earners. Regrettably, this decision deprived the reform of one of its most noticeable traits of fairness.
  2. ^ Il Sole 24 Ore 18/08/2014, Se si dovessero ricalcolare con il sistema contributivo le pensioni ora liquidate in base al sistema retributivo, l'assegno si ridurrebbe in media di un terzo.
  3. ^ S2420120803, «Il pensionato in causa – spiega – ha versato 102.396 euro di contributo soggettivo e, considerando anche quello integrativo, ha versato in tutto 175.018 euro di contributi, attualizzati al 2006. Finora ha riscosso 339.962 euro di pensione, il doppio di quanto ha versato. In base alla sua speranza di vita riscuoterà altri 963.967 euro per un totale di 1.303.929 euro: ossia 7,45 volte i contributi versati»
  4. ^ Boeri,  E il sospetto è poi che non pochi dei pensionati d’oro abbiano potuto fruire di regalie molto generose fatte per ragioni di consenso elettorale soprattutto negli anni Settanta e Ottanta, scaricandone i costi sui contribuenti futuri.
  5. ^ Confinsustria Centro Studi 19/2013, pag. 100 tabella A
  6. ^ Pensioni INPDAP
  7. ^ Sole 14/01/2014, ... nel calcolo retributivo sono previste progressive penalizzazioni a partire dai redditi pensionabili oltre quota 42mila euro, penalizzazioni che oltre gli 80mila euro arrivano a più che dimezzare quello che viene chiamato il “coefficiente di rendimento”.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Leggi[modifica | modifica wikitesto]

Web[modifica | modifica wikitesto]

News[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]