Siringa (attrezzo culinario)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
siringa da pasticciere

La siringa da pasticciere è un attrezzo culinario.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto è simile ad una siringa per iniezioni, ma di proporzioni ben maggiori. Vi viene inserito un composto morbido che viene spremuto fuori grazie allo stantuffo. La siringa da pasticciere termina con una bocchetta intercambiabile dal taglio variabile: a stella, a mezzaluna, piatta, allungata e sottile o tonda liscia. Questa incide l'impasto che le passa attraverso contribuendo all'effetto decorativo.

Utilizzo[modifica | modifica sorgente]

Viene utilizzata tanto nel salato quanto nel dolce per riempire piccole preparazioni come i bignè e per decorare con salse, burri aromatizzati, purè di patate o con creme dolci. Viene usata anche per dare la forma a piccole preparazioni di pasticceria come biscotti, meringhe, pasticcini.

Molti cuochi alla siringa preferiscono la tasca da pasticciere (sac à poche), attrezzo dalla funzione analoga ma formato da una sacca morbida, perché più semplice da riempire grazie all'ampia apertura opposta alla bocchetta e perché più maneggevole.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina