Sirena (acustica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sirena è un apparecchio acustico.

Sirena elettronica
Sirena elettropneumatica
Sirena meccanica

Elettronica[modifica | modifica wikitesto]

La sirena elettronica è composta da una centralina di controllo che ha memorizzata al suo interno la sequenza dei toni, ed uno o due altoparlanti collegati a questa centralina. L'utilizzo di sirene elettroniche è molto diffuso, essendo particolarmente idonee per il funzionamento continuo, inoltre hanno un basso assorbimento di corrente e non richiedono manutenzione. Le sirene elettroniche di ultima generazione utilizzano altoparlanti molto potenti (al Neodimio) che permettono una maggiore udibilità e quindi una maggiore efficacia. Alcuni arrivano ad avere anche 200 Watt di potenza ciascuno, possono essere integrati all'interno di barre polifunzionali oppure predisposti per installazione indipendente sul tetto del veicolo o nel vano motore.

Elettropneumatica[modifica | modifica wikitesto]

La sirena elettropneumatica è costituita da due o più trombe a membrana, alimentate da un compressore dotato di un dispositivo rotante che gestisce la sequenza dei toni. Questo tipo di sirena richiede una manutenzione periodica, poiché il compressore è lubrificato tramite olio ed è necessario controllarne il livello; al fine di evitare surriscaldamenti dell'apparecchio. L'installazione di queste sirene avviene generalmente nel vano motore, il posizionamento delle trombe sul tetto trova applicazione comune per i mezzi pesanti. Le versioni attuali sono dotate di compressore per servizio continuo, a differenza di vecchi modelli che tendevano a surriscaldarsi dopo diversi minuti di funzionamento ininterrotto.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

La sirena meccanica è costituita da un unico corpo che comprende al suo interno un motore collegato ad una ventola, genera un suono lungo ed acuto (fischio) che viene modulato automaticamente tramite relè ad intermittenza, talvolta è presente anche un pulsante di comando manuale. In Italia è ancora in uso un particolare modello direzionale ad altissima potenza acustica, denominato CS136 e prodotto da "La Sonora" di Garbagnate Milanese. Questa sirena emette un suono con frequenza massima pari a 2500Hz ed intensità pari a 127dB misurati a 2m di distanza. Risulta la più potente sirena elettromeccanica omologata per autoveicoli di soccorso, viene installata soprattutto su ambulanze ed utilizzata, in aggiunta alla sirena bitonale, quando si percorrono strade ed incroci molto trafficati.

Emergenza[modifica | modifica wikitesto]

Frequenza Bassa-Alta in Hz
466-622
Durata Ciclo Acustico
3 Secondi
Durata Frequenza Bassa
0,8 Secondi
Durata Frequenza Alta
0,8 Secondi
Durata della Pausa
≤ 0,2 Secondi

Soccorso[modifica | modifica wikitesto]

Frequenza Bassa-Alta in Hz
392-660
Durata Ciclo Acustico
3 Secondi
Durata Frequenza Bassa
1 Secondo
Durata Frequenza Alta
0,16 Secondi
Durata della Pausa
≤ 0,2 Secondi

Toni americani[modifica | modifica wikitesto]

  • Air Horn
  • Manual
  • Priority
  • Wail
  • Yelp
  • Scan
  • Hi Lo
  • Wind Down

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Dispositivi acustico-luminosi veicolari d'emergenza
  • Altoparlante
  • Bitonale - Nel 1980 la SOS Milano [1] è la prima Associazione di Pronto Soccorso in Italia a dotarsi della Sirena Bitonale e ad avanzare apposita richiesta di omologazione al Ministero dei Trasporti, tant’è che assieme ai Vigili del Fuoco [2] viene citata nel D.M. 17 ottobre 1980 che autorizza “in via sperimentale” l’ultizzo della sirena bitonale come mezzo supplementare di segnalazione acustica, con lo scopo di identificare meglio la provenienza dei mezzi di soccorso, di arrecare minor disturbo acustico e di differenziare la segnalazione da quella dei veicoli adibiti a servizi di pubblica sicurezza.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]