Sintesi asimmetrica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schematizzazione di una sintesi stereoselettiva volta a ottenere un determinato enantiomero

La sintesi asimmetrica, chiamata anche sintesi chirale, enantioselettiva o stereoselettiva, è una reazione chimica in cui vengono formati uno o più nuovi elementi di chiralità in una molecola favorendo la produzione di un dato stereoisomero.[1] Ciò è importante nel campo della sintesi farmaceutica, dato che differenti enantiomeri o diastereomeri di una molecola possiedono spesso differente attività biologica.

Approcci[modifica | modifica sorgente]

Nella strategia di sintesi asimmetria esistono tre principali approcci:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) stereoselective synthesis, definizione IUPAC Gold Book
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia