Sinoite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinoite
Classificazione Strunz (ed. 10) 1.DB.10
Formula chimica Si2N2O[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino trimetrico
Sistema cristallino ortorombico[1]
Classe di simmetria  
Parametri di cella a=8,8717(6), b=5,4909(16), c=4,8504(7), V=236,28(12), Z=4[2]
Gruppo puntuale mm2
Gruppo spaziale C mc21[2]
Proprietà fisiche
Densità 2,80-2,85 (misurata)[1], 2,816 (calcolata)[2] g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La sinoite è un minerale scoperto nel meteorite Jaih deh Kot Lalu caduto il 2 maggio 1926 nella provincia di Sindh in Pakistan ed approvato dall'IMA. Il nome è stato attribuito in base alla composizione chimica (Si=silicio, N=azoto, O=ossigeno).[1]

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Michael Fleischer, New mineral names in American Mineralogist, vol. 50, 1965, pp. 519-522. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  2. ^ a b c (EN) J. Sjöberg, Helgesson G., Idrestedt I., Refinement of the structure of Si2N2O in Acta Crystallographica, C47, 1991, pp. 2448-2441. DOI:10.1107/S0108270191006236. URL consultato il 21 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia