Singularity (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Singularity
Singularity (videogioco) Logo.jpg
Logo del gioco
Sviluppo Raven Software
Pubblicazione Activision
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 19 gennaio 2010
Flag of Europe.svg 19 luglio 2010
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer online
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3
Motore grafico Unreal Engine 3
Supporto Blu-ray Disc, DVD
Requisiti di sistema Intel Pentium D con 2.8GHz, 1GB RAM (XP)/2GB RAM (Vista/Win 7), 256 MB VRAM, 8GB di spazio libero
Periferiche di input Mouse e tastiera, gamepad

Singularity, anche scritto SiNGULAЯiTY, è un videogioco di tipo sparatutto in prima persona sviluppato da Raven Software e pubblicato da Activision per Microsoft Windows, Xbox 360, e PlayStation 3. È basato sul motore grafico Unreal Engine 3.

Informazioni sul gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato in un'ipotetica isola Russa chiamata Katorga-12 mentre l'avventura si alterna tra una Russia alternativa dei giorni nostri e le misteriose vicende avvenute nell'isola nel 1955, durante la guerra fredda.

Una scena del gameplay.

Durante l'avventura dovremo esplorare le rovine dell'isola per scoprire cosa è accaduto e difenderci dalle creature che la abitano, mutate a seguito degli esperimenti e dell'esplosione della Singolarità, un esperimento su cui stavano lavorando gli scienziati 50 anni prima. Oltre a loro vi sono anche le forze sovietiche, che faranno di tutto per impedirci di proseguire nelle nostre ricerche. Per difenderci avremo a disposizione delle armi tradizionali, potenziate con l'E99, l'elemento presente solo nell'isola attorno a cui ruota l'intera trama, e il TMD (Time Manipulation Device - nella versione italiana chiamato CMT) uno strumento sviluppato dal Dr. Viktor Barisov che ci consentirà di manipolare il tempo attorno a noi. Arma non solo utile contro i nostri nemici, ma anche per risolvere gli enigmi che ostacolano il nostro avanzamento.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia si apre durante la guerra fredda dove le forze sovietiche nel sottosuolo dell'isola di Katorga-12 scoprono l'E99 (elemento 99), un minerale dalle incredibili proprietà che subito avvia nell'isola esperimenti scientifici per sfruttare l'elemento a livello energetico e bellico per contrastare il potere atomico statunitense. Nel 2010 un satellite spia americano viene oscurato da un picco radioattivo durante un passaggio su Katorga-12; temendo un'altra Chernobyl il Pentagono autorizza una missione di ricognizione dei Marines su Katorga. La missione è composta dal capitano Nathaniel Renko e dal capitano Devlin. Lo sbarco avviene la notte mediante elicotteri, il controllo della missione comunica: «Squadra Spartan, qui controllo, state entrando nello spazio aereo russo». Durante lo sbarco gli elicotteri precipitano a causa di un evento radioattivo e i due si ritrovano separati. Renko, tuttavia, continua a tenersi in contatto con Devlin con la ricetrasmittente e sotto suo ordine si dirige ad una torre radio vicina per aspettare le squadre di recupero. Durante il percorso Renko si imbatte accidentalmente in un secondo evento radioattivo che lo porta indietro nel tempo fino al 1955, dove il capitano Renko salva la vita ad un uomo di nome Demichev, cambiando radicalmente il corso degli eventi sull'isola. Infatti, quando Renko ritorna spontaneamente nel 2010, trova una statua rappresentante Demichev come capo dell'Unione Sovietica ed incontra per la prima volta le sopracitate creature. Poco dopo Renko e Devlin si ricongiungono ma vengono catturati da un gruppo di soldati russi. Insieme ai soldati vi è Demichev che uccide il capitano Devlin e minaccia Renko con una Magnum calibro 44, chiedendogli con violenza: «Come hai fatto a non invecchiare per quasi cinquant'anni?» e «Dov'è il mio CMT?»

Renko riesce a fuggire grazie all'aiuto di una donna di nome Katrin che si dichiara di essere un'agente di una cellula segreta di un gruppo noto come MIR-12, con il compito di rivelare la verità riguardo agli esperimenti su Katorga-12. Mostra inoltre a Renko un diario degli anni cinquanta dove compare il suo nome insieme a delle macchie di sangue. Renko si mette alla ricerca di un congegno chiamato CMT (Congegno di mainpolazione temporale), che permette di controllare il tempo. Il CMT si trova in un rifugio segreto costruito dal dottor Viktor Barisov, ucciso da Demichev negli anni cinquanta. Renko trova il congegno e lo utilizza per tornare indietro nel tempo fino al 1955 per impedire a Demichev di uccidere il dottor Barisov. L'impresa riesce e, dopo essere tornato nel 2010, Renko incontra Barisov, visibilmente più vecchio, che dichiara che la storia è stata alterata. Ora la Russia domina il mondo e Demichev è il cancelliere. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un fenomeno temporale noto come Singolarità; Barisov rivela che dopo essere stata attivata, la Singlorità è espolsa, ha distrutto Katorga e ha mutato le persone sopravvissute. Barisov è convinto che distruggendo la Singolarità nel passato la storia verrà ripristinata; Renko viene dunque incaricato di raggiungere il molo principale di Katorga per recuperare una Bomba E99, capace di distruggere la Singolarità, che si trova su una nave affondata durante l'esplosione della Singolarità nota come "La Perla". Grazie al CMT Renko riporta la nave alla condizione originale, pur sapendo di dover trovare la bomba in fretta perché l'effetto del CMT non durerà a lungo su un oggetto grande come una nave. Renko trova la bomba poco prima che la Perla affondi di nuovo, ma Barisov afferma che Katrin è morta durante l'affondamento della nave da carico per distrarre i soldati di Demichev giunti sul posto. Renko e Barisov portano la bomba al reattore della Singolarità, a quel punto Renko torna indietro nel tempo e distrugge la Singolarità, tuttavia ciò non ripristina la storia. Demichev tenta di fermarli ma viene ferito gravemente da Renko. Barisov a quel punto capisce che Renko ha alterato la storia salvando la vita a Demichev durante il primo viaggio nel tempo. Demichev dichiara che Barisov si sbaglia e che l'anomalia è lo stesso Renko; Barisov, dando ragione a Demichev, chiede a Renko di tornare indietro nel tempo e di suicidarsi (fermando sé stesso, Renko può ripristinare la storia) e da parte sua Demichev propone a Renko di dominare il mondo con lui. Ci sono tre finali possibili:

  • Renko uccide Demichev e si suicida, impedendo a sé stesso di salvare Demichev nel passato. Nell'ultima scena si vedono i due elicotteri che hanno portato Renko e Devlin su Katorga all'inizio del gioco, solo con le insegne russe, la missione di ricognizione sull'isola viene annullata poco prima dello sbarco. In prossimità dell'isola si vede una gigantesca statua di Barisov con in mano il CMT. Devlin inoltre chiama Renko "Compagno". La trasmissione radio iniziale è cambiata (All'inizio diceva: squadra spartan, qui controllo, state entrando nello spazio aereo russo. Adesso dice: Hammer 21, qui è la flotta Rossa, state entrando nello spazio aereo di Katorga 12.)
  • Uccidi il dottor Barisov e domini il mondo con Demichev grazie ai poteri del CMT. Diventi il comandante dell'esercito di Demichev e schiacci il Mir-12, costringi in milioni ai lavori forzati, la tua influenza diventa superiore a quella dello stesso Demichev, che si accorge di questo e avvia un programma segreto per costruirsi un suo CMT, risvegliando le tensioni tra le due superpotenze della Guerra Fredda.
  • Uccidi Demichev e il dottor Barisov. Tu scompari per molto tempo, la Russia perde il dominio sul mondo. Il CMT viene rimosso da Katorga e una devastante esplosione distrugge le coste della "Nuova Cina", che vengono invase dalle creature dell'isola russa. Negli ex-Stati Uniti si forma un esercito segreto il cui leader sembra essere dotto di poteri sovrannaturali, "come se controllasse la mano di Dio".

Nella scena finale di ciascuna delle tre scelte si vede Katrin che, nonostante sia ferita, è sopravvissuta ma è tornata indietro nel tempo fino al 1955. Trovato il diario scrive il nome di Renko su di esso, la ferita nel fianco della donna macchia di sangue le pagine del diario (Lo stesso diario mostrato a Renko dalla stessa Katrin all'inizio).

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Nathaniel Renko - È il protagonista della storia nonché il nostro alter ego. Capitano delle Black-Ops americane, inviato ad indagare sulle strane emissione radioattive provenienti dall'isola di Katorga.
  • Kathryn Norvikova - Misteriosa ragazza facente parte del MIR-12, gruppo finalizzato a scoprire la verità sull'isola e farla conoscere al mondo. Sarà lei all'inizio dell'avventura a salvarci dalle mani di Demichev e durante le partite ci affiancherà in varie occasioni.
  • James Devlin - Altro Black-Ops inviato assieme al protagonista nella missione denominata SPARTAN che prevedeva appunto di perlustrare l'isola. È anche assieme a noi l'unico sopravvissuto del commando. Vi affiancherà durante il gioco ma quando verrete catturati verrà ucciso da Demichev.
  • Dr. Viktor Barisov - Brillante ricercatore dell'isola e creatore del CMT. Un tempo è stato assieme a Demichev il creatore del progetto Katorga-12 ma poi accortosi della brama di potere di quest'ultimo ha deciso di nascondere il CMT e ostacolarlo. Non ci affiancherà mai direttamente nella storia, ma il suo aiuto ci sarà comunque fondamentale grazie ai molteplici potenziamenti e rifornimenti che ha disposto per noi nell'isola.
  • Dr. Nikolai Demichev - Direttore degli esperimenti su Katorga nonché responsabile diretto del disastro sull'isola e nemico principale della storia. Il suo scopo è quello di riuscire a metter mano sul CMT, a suo pensiero capace di poter contenere la Singolarità e utilizzarne il potere per dominare il mondo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi