Sing Sing (prigione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veduta di Sing Sing

Sing Sing (in inglese Sing Sing Correctional Facility) è un carcere americano di massima sicurezza situato ad Ossining, nello stato di New York. Si trova a circa 30 miglia a nord di New York, sulle rive del fiume Hudson. Il nome del carcere deriva dalla tribù indiana dei Sinck Sinck, che abitava la zona fino a quando fu acquistata dagli europei nel 1685.[1] Sing Sing ospita circa 1.700 prigionieri.[2] Vi sono dei progetti per trasformare le celle originali del 1825 in un museo.[3]

La struttura[modifica | modifica sorgente]

L'area è divisa in due sezioni dalla linea ferroviaria Hudson Line. Ci sono quattro ponti che uniscono le due metà della struttura. Il ponte situato più a nord è pedonale ed è riservato ai dipendenti, essendo situato all'esterno del perimetro di sicurezza; attualmente è chiuso per problemi strutturali. Il successivo ponte contiene collegamenti di servizio quali cavi elettrici e dell'acqua corrente. Il terzo ponte è utilizzato per il trasferimento dei prigionieri tra le due strutture. Infine il ponte più a sud è riservato al traffico veicolare; essendo situato all'interno del perimetro di sicurezza può essere utilizzato per muovere navette, veicoli di manutenzione o spedizionieri senza la necessità di ricontrollare il veicolo.[4]

Influenza sui media[modifica | modifica sorgente]

  • Sing Sing viene citata nel film Constantine, quando si parla della fantomatica "Sedia" in cui passarono 200 anime prima di morire.
  • Sing Sing è la prigione nella quale viene incarcerato Rorschach, uno dei protagonisti di Watchmen, fumetto scritto da Alan Moore.
  • Sing Sing viene citata nel film Lo chiamavano Bulldozer come la prigione dove è detenuto Bill Symmons, una delle tre persone conosciute dal sergente Kempfer che poteva permettersi di effettuare un tiro da 72Yards.
  • Sing Sing viene citata nella canzone Il dritto di Chicago di Fred Buscaglione.
  • Sing Sing è ripetutamente citata e parodiata su Topolino (fumetto).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "History of Ossining." Greater Ossining Chamber of Commerce. Retrieved on December 21, 2008.
  2. ^ Hub System: Profile of Inmate Population Under Custody on January 1, 2007. State of New York, Department of Correctional Services. http://www.docs.state.ny.us/Research/Reports/Hub_Report_2007.pdf
  3. ^ Village looks to create Sing Sing museum, May 22, 2007. Earthtimes.org http://www.earthtimes.org/articles/show/65218.html
  4. ^ Dettagli sui ponti e le ferrovie su Railroad.net. URL consultato il 12 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Repression of Crime, Studies in Historical Penology by Harry Elmer Barnes. Montclair, NJ: Patterson Smith.
  • Fifty Years of Prison Service by Zebulon Reed Brockway. Montclair, NJ: Patterson Smith.
  • The Rose Man of Sing Sing: A True Tale of Life, Murder, and Redemption in the Age of Yellow Journalism by James McGrath Morris (2003)
  • Crash Out: The True Tale of a Hell's Kitchen Kid and the Bloodiest Escape in Sing Sing History by David Goewey (2005)
  • Miracle at Sing Sing: How One Man Transformed the Lives of America's Most Dangerous Prisoners by Ralph Blumenthal (2005)
  • Sing Sing: The Inside Story of a Notorious Prison by Denis Brian (2005)
  • Condemned: Inside the Sing Sing Death House by Scott Christianson (2000)
  • Newjack: Guarding Sing Sing by Ted Conover (2000), ISBN 0-375-50177-0
  • A Good Conviction a novel by Lewis M. Weinstein (2007), ISBN 1-59594-162-2
  • 15 to Life: How I Painted My Way To Freedom by Anthony Papa (2004), ISBN 1-932595-06-6
  • Lawes, Lewis E.. 20,00 Years in Sing Sing. 1st. New York: Ray Long & Richard H. Smith, Inc., 1932.
  • Sing Sing State Prison, One Day, One Lifetime, by Al Bermudez Pereira (2006), ISBN 978-0-8059-7290-0.
  • Death Row Women by Mark Gado (2008) ISBN 978-0-275-99361-0

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Progetti correlati[modifica | modifica sorgente]