Sinfonia nuziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia nuziale
Titolo originale The Wedding March
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1926
Durata 113 min
Colore B/N e Colore (Two-strip Technicolor)
Audio Mono (Western Electric Sound System) (musical score and sound effects)
Genere drammatico
Regia Erich von Stroheim
Sceneggiatura Harry Carr e Erich von Stroheim
Produttore Pat Powers e Erich von Stroheim
Produttore esecutivo Jesse L. Lasky e Adolph Zukor
Casa di produzione Paramount Famous Lasky Corporation.
Fotografia Hal Mohr, Ray Rennahan, Ben F. Reynolds, Buster Sorenson
Montaggio Frank E. Hull, Josef von Sternberg, Erich von Stroheim
Musiche Adolph Deutsch, Vernon Duke, Harry D. Kerr, J.S. Zamecnik
Scenografia Richard Day e Erich von Stroheim (non accreditati)
Costumi Max Rée

Richard Day e Erich von Stroheim (non accreditati)

Interpreti e personaggi

Sinfonia nuziale (The Wedding March, "La marcia nuziale") è un film del 1926 scritto, prodotto, diretto, montato e interpretato da Erich von Stroheim che curò anche i costumi del film.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Vienna, 1914. Nel giorno del Corpus Domini il principe Nicki, donnaiolo scapolo perennemente al verde, comanda la Guardia a cavallo davanti al duomo di Santo Stefano. Alcune persone, volendo assistere più da vicino alla processione e all’uscita dell’Imperatore, si accostano al reparto del principe. Tra di loro c’è la giovane figlia d’un violinista, Mitzi, accompagnata dal rozzo macellaio Schani. Nicki la vede e inizia con lei un gioco di sguardi e di silenziose intese. Alla salva di fucile che annuncia la processione, il cavallo di Nicki s’imbizzarrisce e getta a terra Mitzi procurandole una slogatura alla caviglia. Più tardi il principe le fa visita in ospedale e poi nella locanda del padre di Schani, dove lei accompagna il proprio genitore con l'arpa. La notte i due giovani si appartano nel giardino della locanda e tra i meli in fiore sulla riva del Danubio s’innamorano l’uno dell’altra. Alcuni giorni dopo il padre di Nicki, incontrato in un bordello un ricco commerciante, combina un matrimonio tra la figlia di questi (Cecilia, una ragazza zoppa) e il proprio rampollo, allo scopo di ristabilire le sorti della nobile ma squattrinata famiglia di principi. L’accordo viene annunciato a Nicki, che dapprima si oppone; ma in seguito, allettato dalla prospettiva della ricchezza, accetta di sposare Cecilia. Schani, nel frattempo, accecato dalla gelosia cerca inutilmente di approfittarsi di Mitzi, giurando poi di volersi vendicare di Nicki uccidendolo durante le nozze (delle quali lui stesso ha dato notizia alla ragazza). Quel pomeriggio, mentre gli sposi escono dalla chiesa, Mitzi promette a Schani che diventerà sua moglie purché lui non faccia del male a Nicki. La carrozza nuziale si allontana sotto la pioggia. A Cecilia che gli chiede chi fossero la ragazza in lacrime e il rude giovanotto fuori della chiesa, Nicki risponde di non averli mai veduti prima.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla Paramount Famous Lasky Corporation. Erich von Stroheim girò anche la seconda parte del film, che ebbe per titolo The Honeymoon (Luna di miele). Il materiale venne passato alla Paramount (della quale la Paramount Famous Lasky Corporation era un'affiliata) e questa ne affidò il montaggio a Josef von Sternberg. Erich von Stroheim non riconobbe però il risultato del lavoro compiuto dallo Sternberg e questa seconda parte non venne distribuita negli Stati Uniti. The Honeymoon risulta attualmente perduto.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Paramount Famous Lasky Corporation e Paramount Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 6 ottobre 1928.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema