Sinfonia n. 28 (Mozart)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia n. 28
Martini bologna mozart 1777.jpg
Compositore Wolfgang Amadeus Mozart
Tonalità Do maggiore
Tipo di composizione Sinfonia
Numero d'opera K200 / 189k, Catalogo Köchel
Epoca di composizione incerta, forse Salisburgo, 12 o 17 novembre 1773 o 1774
Organico

due oboi, due corni, due trombe, archi

Movimenti

Allegro spiritoso, Andante, Minuetto e Trio, Presto

La Sinfonia n. 28 in Do maggiore K 200/189k è una sinfonia di Wolfgang Amadeus Mozart. Fu composta a Salisburgo, ma la datazione è incerta. È verosimile che sia sta scritta il 12 o 17 novembre del 1773 o del 1774.[1][2]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La strumentazione prevede parti per due oboi, due corni, due trombe e archi.

Mozart SY28 Incipit.gif

Sono presenti quattro movimenti:

  1. Allegro spiritoso, 3/4
  2. Andante (in Fa maggiore), 2/4
  3. Minuetto e Trio, 3/4
  4. Presto, 2/2

Nel primo movimento risalta il tono rigoroso dell'introduzione. Nei successivi, invece, le melodie e i temi sono sviluppati nella semplice tonalità del Do maggiore in modo più leggero, contrastando quindi con gli arpeggi del primo movimento. Nel finale, Mozart fa suonare gli ottoni in modo più prominente del solito, offrendo un primo indizio di quello che sarà lo sviluppo della sinfonia n. 41, detta Jupiter.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wolfgang Amadeus Mozart, Giglberger, Veronika (preface), Robinson, J. Branford (transl.), Die Sinfonien III., Kassel, Bärenreiter-Verlag, 2005, p. XIII, ISBN. ISMN M-006-20466-3
  2. ^ Eisen, Cliff; Sadie, Stanley, Wolfgang Amadeus Mozart, Hudobné centrum, 2006, p. 147, ISBN 80-88884-78-0. Template:Sk icon

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica