Sindrome di Felty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome di Felty
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 714.1
ICD-10 M05.0
OMIM 134750
MeSH D005258
MedlinePlus 000445
eMedicine 329734
Eponimi
Augustus R. Felty

Per sindrome di Felty in campo medico, si intende una variante dell'artrite reumatoide, che per alcune caratteristiche è stata ritenuta essere patologia a parte.

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

La sua diffusione è rara.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Si deve il suo nome allo scopritore, Augustus Roi Felty (1895-1964).

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo: artropatie con deformazioni articolari, splenomegalia, leucopenia (neutropenia), linfoadenomegalia, febbre, ulcere cutanee distali e infezioni ricorrenti.

Si può riscontrare, inoltre, positività del FR ad alto titolo, ANA ad alto titolo ed espansione dei LGL (large granular lymphocytes).

I pazienti colpiti da questa sindrome presentano un rischio molto elevato (circa 40 volte) di contrarre linfoma non Hodgkin.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause sono sconosciute in quanto i pochi casi riscontrati non hanno portato ad una corretta eziologia.

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

Occorrono esami di laboratorio, per misurare i livelli sierici.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Silvano Todesco, Gambari Pier Franca, Punzi Leonardo, Malattie reumatiche quarta edizione, Milano, McGraw-Hill, 2007, ISBN 978-88-386-2399-8.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina