Sindrome di Bogart-Bacall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La sindrome di Bogart-Bacall (BBS) è un disturbo della voce, che consiste in una disfonia dovuta ad affaticamento vocale[1][2].

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Lauren Bacall e Humphrey Bogart nel trailer del film La fuga (Dark Passage) (1947)

Il nome è stato coniato dai ricercatori in quanto la maggior parte dei pazienti affetti da sindrome da tensione-fatica (TFS)[3] presentava un timbro di voce che negli uomini richiamava quella di Humphrey Bogart e nelle donne quella di Lauren Bacall, che nel corso della loro vita furono entrambi affetti da tale sindrome.

Cause[modifica | modifica sorgente]

La sindrome di Bogart-Bacall, così come la sindrome da tensione-fatica (TFS), può essere associata a molte patologie, ma tutte si caratterizzano per una disfunzione correlata a stress e tensione muscolo scheletrica che coinvolge la laringe e la voce[4]:

  • Reazione di conversione
  • Raucedine cronica post-virale
  • Disfonia post-operatoria
  • Falsetto inappropriato
  • Sindromi da uso improprio ed abuso della voce

Fattori ed attività a rischio[modifica | modifica sorgente]

  • Cantanti d'opera e professionisti[5]
  • Attori ed attrici
  • Annunciatori TV e radio
  • Insegnanti
  • Oratori
  • Operatori telefonici
  • Venditori ed imbonitori
  • Predicatori

Caratteristiche cliniche[modifica | modifica sorgente]

I pazienti affetti dalla sindrome si presentano con alcuni tra i seguenti sintomi:

  • Disfonia fluttuante o stabile
  • Aberrazione del tono della voce
  • Affaticamento vocale
  • Tensione muscolare del collo e della regione laringea
  • Tendenza ad una bassa tonalità della voce
  • Odinofonia (emissione dolorosa della voce)

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

La prognosi del disturbo è molto buona e comporta una completa ripresa della voce.

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

Un approccio multidisciplinare[6] comprendente la valutazione ed i consigli di un otorinolaringoiatra o di un foniatra e di un logopedista ed è fondamentale, sia per porre una diagnosi corretta che per trattare adeguatamente il disturbo. Il trattamento prevede sostanzialmente tre tappe: la prima tappa comporta la rassicurazione del paziente; la seconda tappa esercizi per una terapia correttiva della voce; la terza tappa un'adeguata educazione del paziente al fine di prevenire il ripresentarsi del disturbo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ James A. Koufman, P. David Blalock, Vocal Fatigue and Dysphonia in the professional voice User: Bogart-Bacall Syndrome, 1988 (disponibile su voiceinstituteofnewyork.com)
  2. ^ James Byron Snow, Phillip A. Wackym, Ballenger's otorhinolaryngology: head and neck surgery, pag. 937 (disponibile su Google Libri)
  3. ^ Koufman JA, Blalock PD. Classification and approach to patients with functional voice disorders. Ann Otol Rhinol Laryngol 1982;91(4):372-7.
  4. ^ Sander EK., Ripich DE. Vocal fatigue. Ann Otol Rhinol Laryngol. 1983 Mar-Apr;92(2 Pt 1):141-5.
  5. ^ Sataloff RT. Professional singers: the science and art of clinical care. Am J Otolaryngol. 1981 Aug;2(3):251-66.
  6. ^ Arnold Aronson Elvin Clinical Voice Disorders: An Interdisciplinary Approach. (2nd ed.) Thieme Inc., New York,p.132, 1985
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina