Sindrome da deprivazione materna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per sindrome da deprivazione materna in campo psicologico e medico, si intende il ritardo dell'accrescimento del bambino a seguito di una mancanza e/o assenza della figura materna o di accudimento.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

L'approfondimento teorico di tali sindromi è stato avviato nell'ambito degli studi della Teoria dell'attaccamento (Bowlby, Spitz, Harrow).

La condizione anomala si sviluppa maggiormente in associazione con le malattie mentali, gravidanza non desiderata dalla madre, abbandono congiunto dei genitori, basso livello economico della famiglia.

Manifestazioni[modifica | modifica sorgente]

Oltre al ritardo della crescita si riscontra anche una forma di stress simile alla sindrome del colon irritabile.[1]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lopes LV, Marvin-Guy LF, Fuerholz A, Affolter M, Ramadan Z, Kussmann M, Fay LB, Bergonzelli GE., Maternal deprivation affects the neuromuscular protein profile of the rat colon in response to an acute stressor later in life. in J Proteomics., aprile 2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina