Sinantropismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il fenomeno del sinantropismo è l'attrazione di specie parassite non desiderate che possono portare alla diffusione di infestazioni nella popolazione umana.

Dettagli[modifica | modifica sorgente]

I cani randagi possono rendersi indirettamente responsabili dell'aumento di popolazioni di animali sinantropici, a loro volta serbatoi o vettori di svariate malattie. Tale è la caratteristica di alcuni animali, come i ratti o le mosche, che tendono ad essere attirate dall'ambiente in cui vive l'uomo.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Deriva dal greco syn- con e anthròpos uomo.