Sinagoga di Subotica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinagoga di Subotica
Синагога на тргу Јакаба и Комора
Veduta della sinagoga
Veduta della sinagoga
Stato Serbia Serbia
Località Subotica
Religione Ebraismo riformato
Architetto Marcell Komor, Dezső Jakab
Stile architettonico Art nouveau
Inizio costruzione 1901
Completamento 1902

La Sinagoga di Subotica, costruita tra il 1901 e 1902, è situata a Subotica in Serbia, ma fu costruita quando la città era sotto amministrazione ungherese. Non più usata per il culto, è monumento nazionale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sinagoga di Subotica fu costruita nel 1901-1902 durante l'amministrazione del Regno d'Ungheria (parte dell'Impero austro-ungarico) in sostituzione di un più piccolo edificio sinagogale edificato nel 1850 e ormai non più sufficiente ai crescenti bisogni di una comunità, che allora contava già oltre 3.000 membri.

Per la costruzione della sinagoga fu scelto il progetto, opera degli architetti Marcell Komor e Dezső Jakab, che era risultato secondo classificato nel concorso indetto nel 1898-1900 per l'edificazione della sinagoga nuova nella vicina città di Szeged, che sarà anch'essa dedicata nel 1902. Gli architetti erano ardenti seguaci di Ödön Lechner, il padre dell'architettura art nouveau ungherese. Il risultato fu un edificio grandioso ed imponente, uno degli esempi più belli e integri a noi rimasti di architettura religiosa in stile art nouveau, capace di combinare armoniosamente elementi nazionali ungheresi con la tradizione ebraica.[1]

L'architettura della sinagoga[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della maggior parte delle sinagoghe d'epoca in Ungheria, caratterizzate da una disposizione prevalentemente basilicale con una navata centrale, con o senza una cupola, e due navate laterali, la sinagoga di Subotica realizza un unico, grande spazio centrale sotto la cupola. All'interno, il matroneo e la cupola sono sostenuti da quattro coppie di pilastri in acciaio ricoperti di gesso con rilievi a forma di foglie di palma. L'art nouveau è un'arte globale che unifica in uno stesso stile tutti gli elementi architettonici e decorative. Le pareti sono affrescate con disegni floreali. Elaborate vetrate liberty (anch'esse a vivaci disegni floreali, opera del laboratorio di Miksa Roth a Budapest) danno luce all'ambiente. Le panche in legno sono anche'esse decorate in stile e così il baldacchino a cupola che contiene l'arca con davanti il leggio affiancato da due enormi candelabri.[2]

La situazione odierna[modifica | modifica wikitesto]

L'Olocausto ha colpito duramente la comunità ebraica di Subotica; dei 6.000 ebrei che vivevano un tempo in città ne rimangono oggi solo poche centinaia. La sinagoga fu risparmiata da completa distruzione ma in aggiunta ai danni inflitti dalla guerra ha sofferto dell'abbandono del dopoguerra, che portò l'edificio sull'orlo del collasso strutturale.

Nel 1974 la sinagoga fu dichiarata monumento nazionale dalle autorità della Jugoslavia. Negli anni Ottanta si procedette anche a qualche intervento urgente di restauro, riadattando per qualche tempo l'edificio a teatro sperimentale. Nel 1989 l'UNESCO intervenne a sollecitare il pieno recupero della sinagoga, e tale impegno fu assunto nel 1990 dalla nuova Repubblica Serba. La collaborazione stabilita con il World Monuments Fund sin dal 1996 ha portato alla conclusione nel 2010 dei primi lavori di restauro che hanno posto rimedio alle numerose inflintrazioni di acqua che minacciavano la stabilità del monumento. La fase successiva dei lavori sta interessando il restauro delle facciate esterne e delle decorazioni e degli arredi (assai deteriorati) degli interni. Molto rimane ancora da fare, ma lentamente l'edificio sta tornando al suo antico splendore. Per la prima volta dopo decenni di abbandono la sinagoga è oggi riaperta al pubblico per la visita.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Imre Helle, The Synagogues of Hungary, New York, NY: World Federation of Hungarian Jews, Diplomatic press, 1968.
  2. ^ Synagogues360.
  3. ^ World Monuments Fund.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]