Sinagoga di Pisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinagoga di Pisa
La facciata su via Palestro
La facciata su via Palestro
Stato Italia Italia
Regione Toscana
Località Pisa
Religione Ebraismo
Architetto Marco Treves
Completamento 1863

La sinagoga di Pisa è un edificio di culto che si trova in via Palestro 24.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Risale all'inizio del secolo XVII, ma fu trasformato una prima volta nel 1785 e interamente ristrutturato nel 1863 ad opera di Marco Treves. In quell'occasione fu rifatta la facciata, con portale centrale, finestre a tutto sesto, occhi ovali e timpano triangolare.

Anche l'interno fu in gran parte rifatto pur mantenendo la stessa suddivisione degli spazi. Si tratta di una grande aula quadrata, con matroneo su di un ballatoio sporgente in corrispondenza dell'ingresso e pareti decorate da stucchi. La tevà è di legno con ringhiera a balaustri torniti mentre l'"Aròn ha-Kodesh" è di marmo affiancato da coppie di colonne con capitelli corinzi e timpano triangolare.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nella notte del 12 gennaio 2009, il muro della facciata della sinagoga è stato imbrattato da anonimi mediante 5 uova riempite di vernice rossa. Secondo le forze dell'ordine [1] l'evento è legato ai disordini avvenuti a Gaza nello stesso periodo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rainews24.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]