Simone Stock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Simone Stock
Manuel da Costa Ataíde, La Madonna dona lo scapolare a Simone Stock
Manuel da Costa Ataíde, La Madonna dona lo scapolare a Simone Stock

Religioso

Nascita Aylesford (Kent), 1165
Morte Bordeaux, 16 maggio 1265
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Cattedrale di Sant'Andrea (Bordeaux)
Ricorrenza 16 maggio
Attributi scapolare
Patrono di Ordine Carmelitano

Simone Stock, in inglese Simon Stock (Aylesford, 1165 circa – Bordeaux, 16 maggio 1265), fu un religioso inglese appartenente all'Ordine Carmelitano: ricoprì la carica di Priore generale del suo ordine ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica. È il santo protettore dello stesso Ordine Carmelitano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte delle scarse notizie sulla sua vita sono spesso desunte da leggende: secondo la tradizione, all'età di dodici anni lasciò la casa dei genitori e si ritirò come eremita sotto una quercia (da qui l'appellativo Stock, che deriverebbe dall'inglese antico e significherebbe tronco d'albero) e in seguito percorse a piedi le contrade del suo paese predicando. Dopo un pellegrinaggio in Terra Santa, avrebbe maturato la decisione di entrare come frate nell'ordine carmelitano e, completati gli studi a Roma, venne ordinato sacerdote.

Attorno al 1247 (all'età di 82 anni) fu scelto come sesto priore generale dell'Ordine. Si adoperò per riformare la regola dei Carmelitani, facendone un ordine mendicante: papa Innocenzo IV nel 1251 approvò la nuova regola e garantì all'Ordine anche la particolare protezione da parte della Santa Sede. Simone favorì poi la diffusione dell'Ordine in Inghilterra e nell'Europa continentale: al suo generalato risalgono, tra l'altro, la fondazione delle case carmelitane a Cambridge (1248), Oxford (1253), Parigi e Bologna (1260).

Morì nel 1265, durante una visita al convento carmelitano di Bordeaux.

A san Simone è attribuita la composizione del Flos Carmeli, un inno carmelitano dedicato alla Vergine.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Nel XV secolo si diffuse nei Paesi Bassi una leggenda circa un certo "san Simone" che aveva avuto una visione della Madonna che gli rivelava il privilegio dello scapolare: quanti si fossero spenti indossandolo sarebbero stati liberati dalle pene del purgatorio il sabato successivo alla loro morte. Presto la visione fu associata a Simone Stock, il Priore Generale dei Carmelitani, e fu rielaborata ed arricchita di particolari: il 16 luglio 1251 Simone avrebbe ricevuto la visione della Vergine con la rivelazione dello scapolare e la promessa: «Questo è il privilegio per te e per i tuoi: chiunque morirà rivestendolo, sarà salvo». Per commemorare l'evento, fu istituita la festa della Madonna del Carmelo per la quale fu fissata proprio la data del 16 luglio. Sebbene la storicità della visione dello scapolare non sia attendibile, lo stesso scapolare è rimasto per tutti i Carmelitani un segno della protezione materna di Maria.

La memoria liturgica del santo, che ricorre il 16 maggio, era stata cancellata dopo il Concilio Vaticano II, ma è stata di recente riammessa nel calendario liturgico.

Dal Martirologio Romano: «A Bordeaux nella Guascogna, in Francia, beato Simone Stock, sacerdote, che fu dapprima eremita in Inghilterra e, entrato poi nell'Ordine dei Carmelitani, ne fu in seguito mirabile guida, divenendo celebre per la sua singolare devozione verso la Vergine Maria».

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Alfred Monbrum, Vie de saint Simon de Stock sixième général des Carmes fondateur de la Confrérie du saint Scapulaire, Paris 1869 (trad. it. Vita di san Simone de Stock, sesto generale dei carmelitani, fondatore della confraternita del santo scapolare, Siena 1884)
  • p. S. Mattei, Ristretto della vita di S. Simone Stock, sesto generale dell'ordine carmelitano, Roma 1873
  • (EN) P.E. Magennis, The life of St. Simon Stock, Carmelite Press, New York 1920
  • (EN) Take this scapular!: Commemorating the seventh centenary of the brown scapular given to St. Simon Stock, prior general of the Carmelites, on July 16, 1251. Acts of Conferences (April-May 1949) by Carmelite fathers and tertiaries. Carmelite Third Order Press, Chicago Ill. and Englewood, N.J. 1949.
  • Bartolmé Mariá Xiberta y Roqueta, De visione sancti Simonis Stock, Roma 1950
  • (FR) Archange de la Reine du Carmel, Saint Simon Stock: le témoin de Notre Dame et son temps, Bruges 1962
  • (ES) Ildefonso de la Inmaculada, San Simón Stock (El Escapulario del Carmen): reivindicación histórica, Valencia 1976

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]