Simone Scuffet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simone Scuffet
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Udinese Udinese
Carriera
Giovanili
2002-2004
2004-2005
2005-2006
2006-2007
2007-2013
Aurora Buonacquisto Aurora Buonacquisto[1]
Bianco e Verde.svg Moimacco[1]
Udinese Udinese[1]
Bianco e Nero.svg Donatello Calcio[1][2]
Udinese Udinese[1][2]
Squadre di club1
2013- Udinese Udinese 17 (-23)
Nazionale
2012-2013
2013
2014-
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
19 (-?)
5 (-5)
4 (-5)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 maggio 2015

Simone Scuffet (Udine, 31 maggio 1996) è un calciatore italiano, portiere dell'Udinese e della Nazionale italiana Under-19.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei giovani più promettenti della sua generazione[3], viene paragonato a Gianluigi Buffon per precocità, poiché entrambi hanno esordito in Serie A a 17 anni[4][5]. È considerato un portiere molto reattivo[3] e sicuro[4][5]. È stato inserito nella lista dei 100 calciatori under-21 più promettenti al mondo da Don Balón.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel settore giovanile del Donatello Calcio, squadra con la quale vince anche lo scudetto Giovanissimi 2010, passa al settore giovanile dell'Udinese.

Nella stagione 2013-2014 viene aggregato alla prima squadra.[6] Primo giocatore friulano a indossare la maglia bianconera dieci anni dopo Fabio Rossitto[7][8], ha esordito in Serie A il 1º febbraio 2014, a 17 anni, in Bologna-Udinese (0-2) della 22ª giornata di campionato a causa di un infortunio del portiere titolare Željko Brkić. A seguito di prestazioni convincenti, mantiene il posto anche quando Brkić recupera dall'infortunio, mostrando in campo sicurezza e reattività notevoli per la sua giovane età.[5] Il 9 giugno 2014 sottoscrive un nuovo contratto con la squadra friulana con scadenza il 30 giugno 2019.[9]

La stagione successiva debutta in Coppa Italia il 24 agosto 2014 contro la Ternana, partita terminata 5 a 1 per i bianconeri.[10] A partire dalla prima giornata di campionato il nuovo allenatore Stramaccioni gli preferisce Karnezīs.[11] Le buone prestazioni del portiere greco e i guai fisici di Scuffet, sovvertono le gerarchie in porta, facendo perdere il posto da titolare al giovane portiere italiano.[12]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale Under-17 italiana ha partecipato al Mondiale Under-17 2013, distinguendosi peraltro come uno dei migliori giocatori della selezione azzurra[13][14].

Dal 10 al 12 marzo 2014 è stato convocato dal CT della Nazionale maggiore Cesare Prandelli per uno stage organizzato allo scopo di visionare i giovani giocatori più interessanti del campionato[15], venendo riconfermato per il raduno successivo del 14 e 15 aprile a Coverciano in vista del Mondiale.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 maggio 2015.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Italia Udinese A 16 -22 CI 2 -3 UEL - - - - - 18 -25
2014-2015 A 1 -1 CI 3 -5 - - - - - - 4 -6
Totale carriera 17 -23 5 -8 - - - - 22 -31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e L’ascesa di Scuffet, da gregario a protagonista, Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia. URL consultato il 30 marzo 2014.
  2. ^ a b Da Scuffet a Padoin passando per Petagna, Messaggero Veneto. URL consultato il 30 marzo 2014.
  3. ^ a b Teen generation: i migliori Under 20 del mondo, gazzetta.it. URL consultato il 1 aprile 2014.
  4. ^ a b Buffon su Schuffet: "Sereno e sicuro, ha esordito come me: un gran portiere", gazzetta.it. URL consultato il 1 aprile 2014.
  5. ^ a b c Profilo - Simone Schuffet, 'golden boy' dei pali, orgoglio dell'Udinese, Goal.com. URL consultato il 1 aprile 2014.
  6. ^ Serie A Udinese, il baby Schuffet: «Bello essere tra i grandi», Corrieredellosport.it. URL consultato l'11 marzo 2014.
  7. ^ Scuffet, debutto con l'Udinese sulle orme di Zoff. E il Milan soffia Gori alla Juve, Calciomercato.it. URL consultato l'11 marzo 2014.
  8. ^ L’Udinese fa il colpo nel giorno di Schuffet, Messaggero Veneto. URL consultato l'11 marzo 2014.
  9. ^ Scuffet rinnova fino al 2019! in udinese.it, 9 giugno 2014. URL consultato il 10 giugno 2014.
  10. ^ Palermo-Udinese 1-1: Vazquez si fa respingere il rigore del sorpasso, repubblica.it, 24 agosto 2014. URL consultato il 10 novembre 2014.
  11. ^ Udinese, doppio Di Natale: Empoli battuto 2-0, gazzetta.it, 31 agosto 2014. URL consultato il 10 novembre 2014.
  12. ^ Fantacalcio: Udinese, Scuffet in panchina. Il titolare è Karnezis, gazzetta.it, 10 ottobre 2014. URL consultato il 10 novembre 2014.
  13. ^ U17: La Top 11 del Mondiale Under 17 in EAU, Transfermarkt.it. URL consultato l'11 marzo 2014.
  14. ^ Mondiale Under 17, Nigeria campione. Spettacolo e tante piccole stelle, repubblica.it. URL consultato l'11 marzo 2014.
  15. ^ Stage a Roma dal 10 al 12 marzo: sono 31 i convocati di Prandelli, figc.it, 6 marzo 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.
  16. ^ Test a Coverciano: prima chiamata per Romulo e Berardi, torna Cassano, figc.it, 11 aprile 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Simone Scuffet su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.