Simona Valli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simona Valli
Dati biografici
Nome Simona Valli
Data di nascita 4 maggio 1972 (42 anni)
Luogo di nascita Budapest
Ungheria Ungheria
Dati fisici
Altezza 174 cm
Etnia caucasica
Colore bianca
Occhi marroni
Capelli castano scuro
Seno naturale
Misure 93-60-93
Dati professionali
Altri pseudonimi Andrea Valente Jennifer Valli
Orientamento eterosessuale
Film girati 46[1]
 

Simona Valli (Budapest, 4 maggio 1972) è un'attrice pornografica ungherese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Simona Valli è nata nella capitale dell'Ungheria il 4 maggio 1972, ma è di origini siciliane.

Ha cominciato a lavorare come attrice di film erotici, ma non hard, nel 1993 con la casa di produzione cinematografica Blue Angels di Budapest, per poi trasferirsi a Roma, successivamente al findanzamento con il figlio di un noto personaggio famoso. A Roma, è entrata a far parte della casa di produzione di film per adulti Diva Futura[2]. Inizialmente ha cominciato a lavorare sotto lo pseudonimo di Jennifer Valli, debuttando nell'hardcore sotto la regia di Alessandro Perrella in Rebecca, la signora del desiderio (1992). I film successivi, sempre realizzati per Diva Futura sono stati 46, di cui i principali sono: Le cugine viziose (1993), La sedia a rotelle (1994) e Scuole superiori (1994).

Considerata da registi e produttori come particolarmente adatta per le scene lesbiche, ha lavorato con nomi celebri della pornografia europea come Christoph Clark, Anita Rinaldi, Erika Bella, e Selen, diretta da registi importanti come Mario Salieri, Alessandro del Mar e Nicky Ranieri[3].

Considerata meno appariscente di Ilona Staller, meno "filosofa" ed esternatrice di Moana Pozzi, è diventata lo stesso, anche se per breve tempo, una punta di diamante del porno italiano, durante la prima metà degli anni Novanta.

Molto apprezzata da Joe D'Amato, che l'ha diretta in Marco Polo - La storia mai raccontata (1995), nel 1996 ha lasciato la carriera attiva come performer di pellicole pornografiche, riducendo di molto la sua attività ed apparendo sempre più raramente.

Il suo ultimo film è nel 2002, Stupri di guerra, poi ha lasciato definitivamente la pornografia sotto la pressione della sua famiglia che non ha voluto assolutamente che proseguisse questo tipo di carriera. Per un certo periodo di tempo, ha continuato a fare spettacoli presso il locale Blue Moon, con la raccomandazione di mettere nelle locandine pubblicitarie una foto non riconoscibile, cosicché i genitori del nuovo compagno italiano non potessero identificarla. Con lui, è andata a convivere, circondata da tre rottweiler, e si è reinventata imprenditrice, aprendo un'agenzia di casting a Budapest[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Simona Valli in Internet Adult Film Database.
  2. ^ a b Simona Valli va incontro a Marco Polo. URL consultato il 16 aprile 2013.
  3. ^ Simona Valli Pornostar. URL consultato il 16 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]