Simon Gerrans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simon Gerrans
Simon Gerrans CD 2011.jpg
Simon Gerrans al Critérium du Dauphiné 2011
Dati biografici
Nazionalità Australia Australia
Altezza 170[1] cm
Peso 64[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Orica Orica-GreenEDGE
Carriera
Squadre di club
2004 UC Nantes Atlant.
2004 AG2R Prévoyance AG2R Prévoyance stagista
2005-2007 AG2R Prévoyance AG2R Prévoyance
2008 Crédit Agricole Crédit Agricole
2009 Cervélo Cervélo
2010-2011 Team Sky Sky
2012 GreenEDGE GreenEDGE
2012- Orica Orica-GreenEDGE
Nazionale
2004-2012 Australia Australia
Statistiche aggiornate al gennaio 2014

Simon Gerrans (Melbourne, 16 maggio 1980) è un ciclista su strada australiano che corre per il team Orica-GreenEDGE. Professionista dal 2005, in carriera ha vinto la Milano-Sanremo 2012, la Liegi-Bastogne-Liegi 2014 e tre edizioni del Tour Down Under, oltre a due tappe al Tour de France, una al Giro d'Italia e una alla Vuelta a España e due titoli nazionali nella prova in linea.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Simon Gerrans cominciò a praticare il ciclismo all'età di 17 anni come rieducazione dopo un incidente in motocross in cui si era infortunato ad un ginocchio[2]: a consigliargli tale attività fu l'ex corridore professionista Phil Anderson, all'epoca suo vicino di tenuta nella città rurale di Jamieson e in seguito suo primo allenatore[3]. Nel 2002 Gerrans si classificò quinto al campionato australiano Elite su strada, e vinse il titolo nazionale Under-23[4].

L'anno successivo passò tra le file della squadra norvegese Team Ringerike, in cui restò fino ad agosto, per poi passate nella squadra portoghese Carvalhelhos-Boavista come tirocinante. Partecipò al Tour de l'Avenir, concludendolo al cinquantaduesimo posto, ma non proseguì oltre l'esperienza europea. Di ritorno in Australia al termine della stagione, vinse la Melbourne to Warrnambool Classic con la maglia della sua società, il Carnegie Caulfield Cycling Club.

Su consiglio del connazionale Baden Cooke, Gerrans si trasferì nel 2004 alla Union Cycliste Nantes Atlantique: quell'anno gareggiò nella categoria dilettanti in Francia, e si aggiudicò la classifica nazionale della Federciclismo francese[5], con sette successi in corse nazionali e piazzamenti al Ringerike Grand Prix (secondo) e al Ruban Granitier Breton (terzo)[6].

Durante l'estate passò alla AG2R Prévoyance come tirocinante, per poi firmare un contratto da professionista di due anni valido a partire dalla stagione 2005[7]. Nel finale di stagione si classificò secondo alla Paris-Corrèze; partecipò infine per la prima volta ai campionati del mondo, a Verona: impegnato nella prova in linea Elite, si ritirò durante la corsa[8].

2005-2008: i primi anni da professionista[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005, al primo anno da pro, conquistò quattro successi: il Tour du Finistère, il Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese e una tappa e la classifica generale dello Herald Sun Tour. Aggiunse piazzamenti al Circuit des Ardennes (quarto), al Gran Premio Industria e Commercio di Prato (sesto), al Tour Down Under (settimo) e alla Freccia del Brabante (ottavo). Partecipò nello stesso anno al suo primo Tour de France, ottenendo un terzo posto nella diciassettesima tappa, quella pirenaica con arrivo a Revel[9].

All'inizio del 2006 vinse la principale corsa a tappe australiana, il Tour Down Under. In febbraio si fratturò la clavicola al Grand Prix d'Ouverture La Marseillaise: venne operato, ma la cicatrice s'infettò durante la Tirreno-Adriatico, e dovette così sottoporsi nuovamente ad un'operazione[2], dovendo rifiutare la convocazione per i Giochi del Commonwealth. Partecipò successivamente al Tour de France e vinse nuovamente, alla fine dell'anno, lo Herald Sun Tour in Australia. Nel 2007 vinse il Grand Prix de Plumelec-Morbihan, poi firmò per la stagione seguente con la Crédit Agricole[10].

Con la divisa della nuova squadra conquistò la prima vittoria in marzo, al Critérium International, aggiudicandosi la semitappa con arrivo a Monthermé e la classifica scalatori. In giugno vinse la prima tappa della Route du Sud e si classificò quarto nella classifica generale. A seguire partecipò al suo quarto Tour de France, aggiudicandosi la quindicesima tappa: nell'occasione, dopo essere andato in una fuga con Egoi Martínez, Danny Pate e José Luis Arrieta, li staccò all'arrivo a Prato Nevoso. In agosto venne selezionato per i Giochi olimpici di Pechino: partecipò alla corsa in linea, classificandosi trentasettesimo.

2009-2012: l'affermazione e la vittoria alla Sanremo[modifica | modifica sorgente]

Dopo lo scioglimento della Crédit Agricole, avvenuto al termine dell'anno, Gerrans firmò un contratto di due anni con la nuova formazione svizzera Cervélo TestTeam[11]; lo stesso fecero quattro suoi compagni di squadra, tra cui il velocista Thor Hushovd. Nelle classiche delle Ardenne in aprile l'australiano ottenne i migliori risultati della squadra: settimo all'Amstel Gold Race, ottavo alla Freccia Vallone e sesto alla Liegi-Bastogne-Liegi. Nel mese seguente portò la Cervélo alla prima vittoria in un Grande giro, in occasione della quattordicesima tappa del Giro d'Italia, con arrivo in salita al Santuario di San Luca.

In agosto vinse anche il Grand Prix de Ouest-France a Plouay, mentre in settembre fece sua la decima tappa della Vuelta a España, diventando in tal modo il primo australiano capace di vincere tappe in tutti e tre i Grandi Giri[3]. Concluse al decimo posto la gara in linea Elite dei campionati del mondo di Mendrisio. Dal 2010 al 2011 gareggiò per il Team Sky: conseguì un solo successo, quella nella classifica finale del Giro di Danimarca 2011, ma anche alcuni piazzamenti di rilievo come il terzo posto all'Amstel Gold Race 2011 e il secondo al Grand Prix de Ouest-France dello stesso anno. Partecipò inoltre al Tour de France sia nel 2010 (dovette però ritirarsi a causa di una frattura al braccio[12][2]) che nel 2011.

Nel 2012 si trasferì tra le file della neonata formazione australiana GreenEDGE Cycling Team. Si aggiudicò la vittoria del titolo nazionale in linea[13], e diede poi alla GreenEDGE il primo successo nel World Tour, con la vittoria finale nel Tour Down Under[14]. Il 17 marzo si aggiudicò quindi la vittoria della Milano-Sanremo, una delle cinque "classiche monumento": nell'occasione superò in volata ristretta lo svizzero Fabian Cancellara e l'italiano Vincenzo Nibali[1]. Tra agosto e settembre si classificò infine secondo alla Clásica San Sebastián, primo al Grand Prix de Québec e quarto al Grand Prix de Montréal. Concluse la stagione al sesto posto nella classifica individuale World Tour.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Gran Premio di Roncoleva
Campionati australiani, Prova in linea under 23
3ª tappa Grand Prix Tell
3ª tappa Tour of Tasmania
  • 2003 (Carvalhelhos-Boavista, una vittoria)
Melbourne to Warrnambool Classic
Norwegian Cup
  • 2004 (AG2R Prévoyance, una vittoria)
9ª tappa Herald Sun Tour
  • 2005 (AG2R Prévoyance, quattro vittorie)
Tour du Finistère
Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese
3ª tappa Herald Sun Tour (Shepparton)
Classifica generale Herald Sun Tour
  • 2006 (AG2R Prévoyance, tre vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Angaston)
Classifica generale Tour Down Under
Classifica generale Herald Sun Tour
  • 2007 (AG2R Prévoyance, una vittoria)
Grand Prix de Plumelec-Morbihan
  • 2008 (Crédit Agricole, tre vittorie)
2ª tappa Critérium International (Monthermé)
1ª tappa Route du Sud
15ª tappa Tour de France (Prato Nevoso)
  • 2009 (Cervélo TestTeam, tre vittorie)
14ª tappa Giro d'Italia (Bologna)
Grand Prix Ouest-France di Plouay
10ª tappa Vuelta a España (Murcia)
  • 2011 (Sky Procycling, una vittoria)
Classifica generale Post Danmark Rundt
  • 2012 (Orica-GreenEDGE, quattro vittorie)
Campionati australiani, Prova in linea
Classifica generale Tour Down Under
Milano-Sanremo
Grand Prix Cycliste de Québec
  • 2013 (Orica-GreenEDGE, quattro vittorie)
5ª tappa Tour Down Under (Old Willunga Hill)
6ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
1ª tappa Vuelta al País Vasco
3ª tappa Tour de France (Calvi)
  • 2014 (Orica-GreenEDGE, sei vittorie)
Campionati australiani, Prova in linea
1ª tappa Tour Down Under
Classifica generale Tour Down Under
Liegi-Bastogne-Liegi
Grand Prix Cycliste de Québec
Grand Prix Cycliste de Montréal

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

2ª tappa Bay Cycling Classic
Mt Baw Baw Classic
St Kilda Festival Criterium
5ª tappa Bay Cycling Classic
  • 2008 (Crédit Agricole)
Classifica scalatori Critérium International
Classifica sprint Route du Sud
1ª tappa Bay Cycling Classic

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2005: 166º
2006: 79º
2007: 94º
2008: 79º
2010: non partito (8ª tappa)
2011: 96º
2012: 79º
2013: 80º
2014: non partito (17ª tappa)
2009: ritirato (13ª tappa)
2010: non partito (8ª tappa)
2013: non partito (14ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2008: 147º
2012: vincitore
2013: 68º
2005: ritirato
2007: ritirato
2008: 56º
2009: 6º
2010: 11º
2011: 12º
2012: 19º
2013: 10º
2014: vincitore

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Simon Gerrans, www.greenedgecycling.com. URL consultato il 22 marzo 2013.
  2. ^ a b c (FR) Gerrans Simon, www.letour.fr. URL consultato il 22 marzo 2013.
  3. ^ a b (EN) Rupert Guinness, Gerrans's Vuelta win has him in elite group in www.smh.com.au, 10 settembre 2009. URL consultato il 22 marzo 2013.
  4. ^ (EN) McEwen clinches second national crown in www.cyclingnews.com, 13 gennaio 2002. URL consultato il 25 marzo 2010.
  5. ^ (EN) Gerrans awarded by the French federation in www.cyclingnews.com, 4 ottobre 2004. URL consultato il 25 marzo 2010.
  6. ^ Results, www.simongerrans.com. URL consultato il 30 maggio 2009.
  7. ^ (EN) Gerrans to AG2r in www.cyclingnews.com, 18 settembre 2004. URL consultato il 30 maggio 2009.
  8. ^ (EN) Hat-trick for Freire in Verona in www.cyclingnews.com, 3 ottobre 2004. URL consultato il 31 maggio 2009.
  9. ^ (EN) One strange day in www.cyclingnews.com, 20 luglio 2005. URL consultato il 31 maggio 2009.
  10. ^ (EN) Gerrans gets Crédit deal, Quick.Step re-signs duo in www.cyclingnews.com, 27 luglio 2007. URL consultato il 31 maggio 2009.
  11. ^ (EN) Gerrans to Cervélo in www.cyclingnews.com, 19 settembre 2008. URL consultato il 31 maggio 2009.
  12. ^ (EN) Tour de France 2010: Team Sky's Simon Gerrans out with broken arm in www.guardian.co.uk, 12 luglio 2010. URL consultato il 22 marzo 2013.
  13. ^ (EN) Jane Aubrey & Alex Hinds, Mars Cycling Australia Road National Championships 2012 in www.cyclingnews.com, 8 gennaio 2012. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  14. ^ (EN) Jane Aubrey, GreenEdge claim perfect WorldTour start in www.cyclingnews.com, 22 gennaio 2012. URL consultato il 22 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]