Simon Franz Molitor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alois Franz Simón José Molitor

Alois Franz Simón José Molitor (Neckarsulm, 3 novembre 1766Vienna, 21 febbraio 1848) è stato un violinista, chitarrista e compositore austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in un piccolo paese della Germania nel 1766, apprese la musica sotto l'insegnamento del padre che gli insegnò pianoforte, violino e composizione. Dopo aver abbandonato gli studi universitari contro la volontà del padre, che lo avrebbe voluto veder diventare un insegnante, condusse una vita travagliata per alcuni anni. In questo periodo si impegnò molto nello studio del violino, acquisendo una buona reputazione come esecutore di talento per questo strumento. Svolse la sua attività sia di compositore che di esecutore anche fuori la Germania. Nel 1797 divenne direttore dell'orchestra di Venezia, mentre l'anno successivo ricoprì il ruolo di amministratore pubblico. Nel 1803 inizia a studiare composizione con Abbé Vogler, che influenzerà le sue prime opere. Dal 1831 fino alla sua morte, Molitor si dedicò interamente alla ricerca storico-musicale, abbandonando la composizione.

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Fu un compositore molto prolifico, la sua solida e completa cultura musicale gli ha consentito di spaziare in ogni settore. Ha preferito esprimersi maggiormente nel complesso stile della forma-sonata, dimostrando di saper maneggiare con molta facilità questa impostante e difficile forma musicale. Fu un musicista dal taglio puramente classico ed è riuscito a mantenersi distante dalle frivole mode commerciali dell'Ottocento viennese. Infatti mancano totalmente dal suo corposo catalogo le virtuosistiche, all'epoca molto richieste, variazioni sopra temi d'opera o su motivetti di canzoni popolari.

È autore dell'opera didattica: Nouvelle méthode compléte pour guitare ou lyre, con testo francese ed italiano, scritto in collaborazione con il chitarrista Wilhelm Klingenbrunner e deve aver avuto molto successo dal momento che fu pubblicato sempre a Vienna anche dalla casa editrice Steiner & Co.

Simon Molitor è stato uno dei pochi compositori della storia che ha saputo trattare la chitarra e tutti gli altri strumenti con la stessa competenza e abilità, infatti non ha scritto solo per chitarra, ma anche per altri strumenti come il violino, al quale ha dedicato cinque concerti, oppure al clarinetto, per il quale ha scritto un concerto, e al pianoforte. Ha scritto anche una serie di composizioni da camera, come i sei quartetti per archi.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Composizioni per chitarra sola
  • Sonata op. 7
  • Variations sur un théme original op. 9
  • Rondo op. 10
  • Sonata op. 11
  • Sonata op. 12
  • Sonata op. 15
  • Recueil de Petites pieces Favorites de differents Auteurs et un Rondeau Original pour la Guitare Seule - Libro III
  • Marche Funebre
Composizioni per voce e chitarra
  • Heiterkeit per voce e chitarra
  • Sechs Ländler
Composizioni per violino e chitarra
  • Grosse Sonate per chitarra e violino op. 3
  • Grosse Sonate per chitarra e violino op. 5
Composizioni da camera
  • Trio pour Violon ou Flute, Alto et Guitare op. 6
  • Trio Concertant po ur Guitare, Flute et Alto op. 7

Controllo di autorità VIAF: 45221361 LCCN: no2002093783