Simón Radowitzky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simón Radowitzky

Simón Radowitzky (n. Szymon Radowicki) (Oblast' di Rivne, 10 settembre / 10 novembre 1891Città del Messico, 29 febbraio 1956) è stato un anarchico argentino. Fu uno dei più celebri detenuti del carcere penale di Ushuaia, dove fu condannato all'ergastolo per l'attentato dinamitardo che costò la vita al capo della polizia Lorenzo Falcòn, responsabile della brutale repressione della settimana rossa del 1909 a Buenos Aires. Graziato dopo 21 anni, abbandonò l'Argentina e lottò con i repubblicani durante la Guerra Civile Spagnola. Morì a 65 anni a Città del messico, dove lavorava in una fabbrica di giocattoli.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 43412319 LCCN: n88295176